Connettiti con noi

Hanno Detto

Verona, Tudor: «Vogliamo vincere contro chiunque. I ragazzi hanno dato tutto»

Pubblicato

su

Tudor

Tudor a Dazn: le dichiarazioni del tecnico gialloblu dopo Verona Juve. L’analisi della partita da parte dell’allenatore

Igor Tudor a Dazn dopo Verona-Juve.

BATTERE LA JUVE – «La mia Juve è il Verona. Sono felice, a Torino sono stato bene ma ora sono qui. Si vuole vincere contro chiunque. I ragazzi hanno meritato, hanno dato tutto. Dopo il 2-0 si poteva però fare di più, andare lì a farne un altro. Invece abbiamo molltao un po’. Nella ripresa loro hanno alzato il ritmo e hanno creato dei pericoli, ma ci siamo difesi con le unghie e i denti. Tre punti importanti».

MENTALITA’ – «Dopo il 2-0 è chiaro cambiare mentalità, ma non mi è piaciuto. Quando l’altra squadra ha problemi devi andare a cercare di fare il gol. Questo ho detto nell’intervallo ai ragazzi. Nel calcio è così. Non è facile però giocare contro la Juve, ma difensivamente siamo cresciuti. Ci sono stati più raddoppi, più momenti di sacrificio e questo mi fa piacere. In attacco abbiamo giocatori forti, è bello allenarli. Ti risolvono problemi».

MIGLIORAMENTI – «Possiamo migliorare sulla solidità difensiva, prendendo meno tiri. Tante volte non dobbiamo restare uno contro uno, ma cercare più i raddoppi. E’ facile andare avanti a pressare, ma quando va dietro c’è un altro tipo di lavoro. Possiamo migliorare ancora, ma oggi siamo andati bene».

SIMEONE – «E’ un ragazzo intelligente e umile. Il tipo di calcio secondo me lo sta interpretando bene. Si è messo a lavorare con grande umiltà, non sbaglia nulla e deve andare avanti così. Sta crescendo bene. Speriamo vada avanti così».

SCINTILLA – «E’ forte, non c’è spiegazione. E’ un ragazzo umile e intelligente, pochi come lui. C’è poco da dire, ha qualità anche mentali».

JUVE – «Ha le qualità, non sono in un buon momento. L’allenatore è uno dei più bravi, usciranno da questi problemi».