Destro fa il mercato del Bologna

208
chievo verona - bologna
© foto www.imagephotoagency.it

Mattia Destro, attaccante del Bologna, ha sulle sue spalle il futuro del club. Nel bene o nel male, sarà infatti legato alle sue prestazioni il mercato dei felsinei

Il calciomercato del Bologna è legato ad un nome Mattia Destro. Il centravanti ex Milan e Roma, è già un giocatore dei felsinei ormai da diverso tempo, ma l’infortunio che ne ha compromesso l’inizio di stagione risulta essere rilevante a fini di mercato. Se Destro tornerà a segnare con continuità e sarà al massimo della forma allora i rossoblu staranno fermi nel mercato di gennaio, visto il poco budjet preannunciato dal presidente Saputo.
IN CASO CONTRARIO: Se invece il bomber classe ’91 non dovesse ritornare ad essere decisivo, allora il Bologna si guarderà attorno e cercherà un nuovo goleador a cui affidare le chiavi dell’attacco. Mattia è dunque in una sorta di prova da qui a inizio mercato, durante la quale dovrà dimostrare a suon di goal di poter trascinare ancora la squadra. L’investimento sul ragazzo fu di ben 10 milioni di euro nell’estate 2015, cifra record per il club emiliano, e costa alla dirigenza 1,8 milioni di euro più bonus a stagione. Si pretende dunque molto da lui, ma se non riuscisse in quello che tutti a Bologna si augurano, allora la società prenderà qualcuno per affiancarlo o sostituirlo. Per ora non ci sono dei nomi precisi, ma secondo Il Corriere dello Sport i due scontenti di lusso dell’Atalanta Pinilla e Paloschi, potrebbero essere profili ideali.

Condividi