Emanuelson: «Roma scelta pessima. Calcio italiano per raccomandati»

339
emanuelson hellas verona
© foto www.imagephotoagency.it

Urby Emanuelson, ex di Milan, Roma, Atalanta ed Hellas Verona, ha parlato del calcio italiano criticando aspramente la nostra Serie A e non solo

Non le manda a dire Urby Emanuelson. L’ex esterno sinistro di Milan, Roma, Atalanta ed Hellas Verona, ha parlato a “Voetbal International” tornando sulla sua esperienza in Italia. Il laterale olandese non ha usato mezzi termini criticando aspramente il calcio italiano, la Roma e Rudi Garcia. Queste le parole dell’olandese: «L’ambiente del calcio in Italia è ipocrita. Non sai mai di chi ti puoi fidare ed è difficile anche fare delle amicizie. Per non parlare delle etichette: de Boer era inadatto al calcio italiano già dopo poche ore dal suo arrivo».
EMANUELSON CONTRO IL CALCIO ITALIANO – Prosegue l’ex Milan e Roma: «Io vorrei dare un consiglio ai giovani: non andate a giocare in Italia! Il calcio in Italia è politica, contano altri fattori. Vi faccio un esempio. Garcia, a Roma, mi diceva di aver pazienza ma poi faceva giocare sempre gli altri. Mi ritrovavo in tribuna, vedevo la squadra giocare da cani, ma non cambiava niente. In Italia non giocano i migliori, tutto dipende da altri fattori come avere e giuste amicizie e conoscenze. Milan? E’ stato bello perché ero giovane e mi sono ritrovato a giocare con grandi campioni come Pirlo, Ibra, Thiago Silva, van Bommel, Nesta e Seedorf».

Condividi