Hamsik: «Scudetto al Napoli e poi mi ritiro»

76
raymundo hamsik - napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Marek Hamsik ha le idee chiare, vuole vincere col Napoli e poi potrebbe anche lasciare. Eppure quest’anno non sta andando benissimo: «Non siamo così forti…»

Marek Hamsik è pronto a disputare la cinquecentesima gara in carriera. Il centrocampista del Napoli infatti ripercorre la sua storia in special modo in azzurro e ricorda le vittorie in Coppa Italia e Supercoppa Italiana con la Juventus e pure il gol al Milan di quasi dieci anni fa. «Non avrei mai pensato di poter rimanere così tanto a Napoli. Mi piacque il club, il resto lo ha fatto De Laurentiis, con lui ho un gran rapporto» afferma il capitano dei partenopei, che rifiutato sia il Milan che l’Inter e la Juventus pur di rimanere a Napoli, la sua vera squadra italiana: «Ci sono i margini per chiudere qui la carriera». Un tempo sognava il Manchester United, adesso si gode il Napoli.

HAMSIK E LO SCUDETTO – La Serie A non è un discorso chiuso e in passato per due volte gli azzurri sono stati vicini al titolo ma, nell’ottica di Hamsik, è mancata la mentalità giusta. Il vero sogno è festeggiare uno Scudetto con Napoli e i napoletani, ma di fronte a una scelta con la Champions League si fa dura: «Non saprei quale vorrei tra UCL e Scudetto ma sarebbe bello avere caratura internazionale. Siamo bravi ma non credo che il Napoli debba essere ritenuto così forte». A Il Corriere dello Sport Hamsik parla anche della sfera privata e di come abbia rinunciato alle bibite e abbia una dieta personalizzata per allungarsi la carriera. Adesso sta per battere il record di presenze col Napoli e sogna: «Se dovessi vincere lo scudetto con la maglia del Napoli, potrei smettere il giorno dopo».

Condividi