Alessio Cragno, ecco chi è l’estremo difensore che piace a tutta Italia

Iscriviti
Cragno Cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Caratteristiche tecniche, cartellino, clausole, contratto, stipendio, procuratore, social, fidanzata e tanto altro: ecco chi è Alessio Cragno, il portiere del Cagliari

Alessio Cragno può davvero diventare l’erede in maglia azzurra di Gigi Buffon? E’ ancora presto, anzi prestissimo per dirlo. E soprattutto in questo momento ci penserà Gigio Donnarumma a raccogliere la pesantissima eredità. Ma Cragno, classe 1994, è uno di quei portieri italiani che scalpita dopo anni di gavetta ed è pronto a ritagliarsi uno spazio importante in Serie A. A Cagliari il ragazzo si sta mettendo in mostra e lo ha fatto mostrando personalità e grande sicurezza nei propri mezzi, prima di fermarsi ai box per infortunio. Ma la storia di Cragno parte al nord: è a Brescia che ha lasciato i primi segni importanti nel panorama del calcio italiano, in una scuola di portieri che da tanti anni regala giovani estremi difensori di grandissima prospettiva. Cragno cresce nella Polisportiva Sieci, squadra dilettantistica della piccola frazione di Sieci, in provincia di Firenze, ma a 13 anni passa al San Michele Cattolica Virtus. Gli osservatori del Brescia lo seguono per tanto tempo e alla fine viene tesserato dalle Rondinelle nella stagione 2009-2010. Da qui comincia tutta la trafila delle giovanili mettendosi in mostra anche in Nazionale (dall’Under 17 fino all’Under 21 viene sempre preso in considerazione), prima dell’esordio in Prima Squadra a diciotto anni nella sfida Brescia-Modena, risalente al 25 settembre 2012. Per Cragno quell’anno tanta panchina alle spalle del titolarissimo Arcari, ma nella stagione successiva è lui il titolare: totalizzerà 32 presenze in campionato, diventando il più interessante prospetto del panorama dei portieri della cadetteria. In quel periodo finisce nel mirino del Basilea, che pensa di strapparlo alla concorrenza dei grandi club italiani, che temporeggiano. Gli elvetici non trovano l’accordo con la società lombarda, che lo vende al Cagliari (i sardi lo gireranno in prestito anche alla Virtus Lanciano). Il 21 settembre 2014, a 20 anni, esordisce in Serie A in Roma-Cagliari, ma non troverà spazio con continuità dopo l’esonero di Zeman: al suo posto arriva Brkic e anche l’anno dopo in B non trova spazio, vista la presenza in rosa dell’esperto Storari. Vince il campionato, ma l’anno dopo finisce in prestito al neopromosso Benevento, dove rialza la testa e vola in Serie A in un’annata che lo riabilita definitivamente. La fiducia del tecnico Baroni ha fatto la differenza, con Cragno che è riuscito ad esprimersi ad altissimi livelli. E il Cagliari lo ha promosso, dandogli finalmente la chance di essere un intoccabile.

Le caratteristiche tecniche e il ruolo di Alessio Cragno

Alessio Cragno, per caratteristiche tecniche, è il classico portiere forte fisicamente e molto esplosivo. L’estremo difensore del Cagliari, anno dopo anno, è cresciuto sotto tutti i punti di vista, diventando sicuro, sereno e dimostrando di avere personalità da vendere, sia in Serie A che in Serie B. Due i punti sui quali Cragno deve lavorare tanto per crescere ancora: le uscite alte e la padronanza tecnica con i piedi, visto che il numero uno dei sardi è ancora troppo incerto. Con il tempo può impadronirsi ancor di più del ruolo, diventando sempre più affidabile e limando le piccole imperfezioni. Buona reattività, invece, nei tiri da fuori area, occasioni in cui molto raramente commette errori.

Cartellino e clausole di Cragno con il Cagliari

Il cartellino del portiere Alessio Cragno è di proprietà del Cagliari dal 2014 e inizialmente la società sarda gli fece firmare un contratto quadriennale, fino al giugno del 2018. Il rinnovo è stato poi sancito nel 2017, quando la dirigenza rossoblù ha allungato l’accordo fino al 2020.

Contratto e stipendio di Cragno

Dopo i prestiti alla Virtus Lanciano e al Benevento Alessio Cragno è tornato al Cagliari per recitare un ruolo da protagonista. All’interno del contratto del portiere rossoblù non vi sono clausole rescissorie, ma la società sarda ha già fissato il prezzo: il ragazzo, per meno di dieci milioni di euro, non lascerà la Sardegna. Cragno guadagna circa 300 mila euro netti a stagione.

Il procuratore del portiere

La procura del portiere Alessio Cragno appartiene alla società Promoesport International, che gestisce gli interessi di uno dei ragazzi più promettenti del calcio italiano. L’agente di Cragno è invece l’ex portiere Graziano Battistini, che ha curato in passato il trasferimento di Diego Perotti dal Siviglia al Genoa, ma anche gestito gli interessi professionali di giocatori come Stankevicius, De Sanctis, Konko e Mati Fernandez.

Cragno al Fantacalcio: i gol subiti…

Alessio Cragno ha dimostrato di essere un portiere di assoluto valore nel panorama calcistico nazionale. L’estremo difensore del Cagliari rischia però di essere un grande azzardo al Fantacalcio, visto che la sua squadra è una di quelle che incassa più gol nella massima serie. Suo malgrado Cragno porta troppi malus, ma il rendimento è comunque particolarmente soddisfacente: può diventare un buon investimento solo a costi limitati. Va schierato soprattutto quando il Cagliari gioca in casa, visto che è fra le mura amiche che la squadra isolana costruisce ogni anno i presupposti per raggiungere una tranquilla salvezza.

Infortunio Cragno: il report completo

Alessio Cragno non ha mai avuto infortuni significativi in carriera, ma nella prima parte della stagione 2017-2018 si è dovuto arrendere per un po’ di gare per un problema al retto femorale della coscia destra. Contro il Genoa, nell’ultima gara dell’ex tecnico del Cagliari Massimo Rastelli (poi esonerato e rimpiazzato dal cavallo di ritorno Diego Lopez), ha chiesto il cambio sul risultato di 2-1 per i liguri di Juric per un guaio all’inguine, probabilmente legato alla non totale guarigione dall’infortunio al retto femorale della coscia destra.

Fidanzata Cragno: ecco chi è

La fidanzata di Alessio Cragno è la bellissima Silvia Spano, dottoressa in Giurisprudenza che ha deciso di seguire il ragazzo nell’avventura in Sardegna. Silvia è isolana e già da qualche anno è molto legata all’attuale portiere rossoblù. Mora, capelli lunghi, alta e con un gran bel fisico, si è fatta subito apprezzare dai tifosi del Cagliari e lei è subito diventata una delle wags più apprezzate dell’isola.

Il numero di maglia di Cragno

Ecco il report completo dei numeri di maglia indossati da Alessio Cragno nella sua carriera in Italia, vissuta con le maglie di Brescia, Virtus Lanciano, Benevento e Cagliari.

  • Stagione 2012-2013 – Brescia – 12
  • Stagione 2013-2014 – Brescia – 12
  • Stagione 2014-2015 – Cagliari – 27
  • Stagione 2015-2016 – Cagliari – 1
  • Stagione 2015-2016 – Virtus Lanciano – 12
  • Stagione 2016-2017 – Benevento – 1
  • Stagione 2017-2018 – Cagliari – 28

Cragno su Facebook, Instagram, Twitter e Youtube

Alessio Cragno è molto attivo sui profili social, a dimostrazione del fatto che il portiere del Cagliari è un tipo solare, aperto e disposto anche a farsi conoscere dai tanti sostenitori che ha in Italia. Cragno ha un profilo ufficiale sia su Facebook che su Instagram, piattaforma nella quale ha già raccolto molti seguaci. Il portiere è però assente su Twitter. Tantissimi i video di Cragno anche su Youtube.

Cragno a Fifa 18

Il valore di Alessio Cragno a Fifa 18 è 72, niente male per un portiere alla prima stagione in Serie A da titolare.