Allegri: «Higuain straordinario. Ecco perché abbiamo cambiato modulo»

Allegri: «Higuain straordinario. Ecco perché abbiamo cambiato modulo»
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus ha vinto a Cagliari grazie alla doppietta di Higuain. Le dichiarazioni di Massimiliano Allegri, tecnico bianconero, dopo la sfida del Sant’Elia

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato a “Sky Sport” al termine della vittoria dei bianconeri in casa del Cagliari nel match della 24esima giornata di Serie A. Così il tecnico bianconero: «Higuain è un giocatore straordinario in fase realizzativa e lo sta dimostrando ma la cosa importante è che si sacrifica per la squadra, è in una buona condizione. Dobbiamo migliorare alcune cose ma è più un fattore di testa. Modulo? E’ arrivato un momento in cui era giusto cambiare. Eravamo in testa alla classifica ma questo non voleva dire che non dovevamo cambiare. I ragazzi sono più responsabilizzati ed è giusto così. Siamo primi ma la strada è ancora lunga. Bisogna continuare a lavorare perché quando il Cagliari è rimasto in 10 abbiamo subito 3-4 tiri e questo non deve accadere. Futuro? Il mercato dei giocatori è chiuso e viene fuori quello degli allenatori. Ho già detto e ripeto: sto bene alla Juventus, l’anno scorso avevano detto che sarei andato via e sono rimasto. Champions? I dati supportano quello che io vedo. La squadra è in una buona condizione ma i dati devono supportare l’occhio ed è la cosa migliore. Khedira? Negli ultimi anni ha giocato sempre a due ma da noi è tornato a fare il giovanotto e a fare la mezzala e ha fatto delle ottime cose con Pogba da mezzala sinistra. Lui è bravo quando vai in gestione della partita: se si va a 30, lui va a 31, se si va a 50 lui va a 51. Dybala ha dei problemi con il nuovo modulo? No, non è così. Dobbiamo migliorare nel far girare più velocemente la palla e nell’occupare gli spazi. Cuadrado? Ha portato un po’ troppo palla e deve migliorare il suo difetto che è quello di fare la giocata giusta, come ha fatto nell’occasione dello 0-2».

ALLEGRI DOPO CAGLIARI vs JUVENTUS – Prosegue il tecnico della Juventus: «Io non voglio una Juventus spettacolare, quando si gioca a calcio ci sono dei momenti in cui la partita cambia e oggi loro, quando sono rimasti in 10, ci hanno creato dei problemi, e noi dovevamo gestire meglio le situazioni e trovare il gol dello 0-3 e a un certo punto abbiamo concesso 4 tiri in porta e un paio di mischie e questo non deve succedere per la squadra che ho a disposizione. A me il calcio spettacolo non mi piace, bisogna unirlo alle vittorie e le vittorie passano attraverso la concretezza, i grandi giocatori giocano semplice ma giocare semplice è la cosa più difficile. Con il nuovo modulo siamo più ariosi, il campo sembra un pochino più grande. Difficoltà in Champions? Bisogna essere molto più bravi nella fase difensiva e soprattutto in quella offensiva e per farlo bisogna migliorare perché affrontiamo grandi squadre e grandi giocatori».