Atalanta-Genoa 2-1: pagelle e tabellino

Atalanta-Genoa 2-1: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Atalanta-Genoa, 36ª giornata Serie A 2018-2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

È finito con il risultato di 2˗1 il primo anticipo della 36° giornata di Serie A tra Atalanta e Genoa. Dopo un primo tempo che ha visto l’annullamento, corretto, di due gol a svantaggio della squadra di casa, e una maggiore battaglia delle due squadre in campo, nella seconda frazione, le redini del gioco sono state rette, quasi completamente, dagli orobici. Siglato il gol del vantaggio, dopo appena un minuto, con il neo entrato Barrow, gli uomini di Gasperini chiudono la partita, qualche minuto dopo con il gol di Castagne. Nel finale, con un moto d’orgoglio, Pandev prova a tentare l’impresa del pareggio, ma il tempo scorre inesorabile. L’Atalanta conquista così tre punti pesantissimi per la lotta alla Champions League: con questo successo, supera l’Inter, posizionandosi momentaneamente al terzo posto con 65 punti, e aumentando il divario con Milan e Roma. Il Genoa, invece, dovrà ancora lottare con le armi e con i denti fino all’ultima giornata, a maggior ragione se Empoli e Udinese vincessero in questo turno.

Atalanta-Genoa 2-1:

Marcatori: 1′ st, Barrow (A); 8′ st, Castagne (A); 44′ st, Pandev (G)

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini 6; Hateboer 6, Djimsiti 6.5, Palomino 6; Castagne 7, De Roon 6.5, Freuler 6.5, Gosens 7; Pasalic 5 (1′ st, Barrow 6.5; 19′ st, Pessina 6.5); Ilicic 6.5 (44’ st, Ibanez ng), D. Zapata 6.5. Allenatore: Gasperini

GENOA (4-3-3): Radu 5.5; Biraschi 6, Romero 6, Zukanovic 5.5 (11′ st, Pereira 5.5), Criscito 6; Lerager 5 (5′ st, Pandev 6), Radovanovic 5.5, Veloso 6; Bessa 6, Lapadula 6.5, Kouamé 5 (28′ st, Sanabria 5.5). Allenatore: Prandelli

Arbitro: Massimiliano Irrati

Note: Ammonizioni: Veloso (G), Pandev (G), Romero (G)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ ATALANTA:

Gosens 7: nonostante non abbia realizzato il gol, si rivela una costante e autentica spina nel fianco della difesa genoana. Entra, come protagonista, nel gol del raddoppio ma va vicino lui stesso, più volte, alla conclusione vincente

PEGGIORE IN CAMPO ˗ ATALANTA:

Pasalic 5: alla stregua di un fantasma, è uno dei meno intraprendenti. Non sbaglia nulla di eccezionale, ma a parte qualche raro dribbling, non si fa mai trovare libero dai compagni

MIGLIORE IN CAMPO ˗ GENOA:

Lapadula 6.5: nella prima frazione, indubbiamente il più attivo, dinamico e pericoloso degli uomini di Prandelli. Cerca più volte la conclusione, arrivando anche a trovarla, ma l’imprecisione non lo premia

PEGGIORE IN CAMPO ˗ GENOA:

Lerager 5: a differenza delle precedenti uscite, nelle quali si era spesso dimostrato determinante, oggi non lascia il segno, a causa anche della ottima prova tra centrocampo e difesa della squadra avversaria.


Atalanta-Genoa: diretta live

SINTESI SECONDO TEMPO: Pronti e via e il neo entrato Barrow, con un rapido movimento tra le linee, riesce a trovarsi di fronte al portiere avversario, infilando il pallone con il destro. Il pressing dei bergamaschi prosegue e all’8, Castagne, con una facilità estrema, realizza il gol del raddoppio, dopo un’azione ottimamente orchestrata da Gosens sulla sinistra. Prandelli mette in campo tutto l’arsenale d’attacco disponibile ma le occasioni, tra i piedi dei genoani, non sono poi così nitide. Neanche l’Atalanta, a dir la verità, ne crea parecchie ma, forte del vantaggio acquisito, è anche legittimata a cercare con meno forza il gol, nonostante il pressing si mantenga comunque vivo. Nei minuti finali, gli animi si fanno più accesi e vola qualche parola di troppo. Il Genoa non molla e, quasi allo scadere, trova il gol della bandiera con Pandev.

49’ ˗ Finisce qui: è 2˗1, l’Atalanta conquista 3 punti fondamentali

49’ ˗ Ibanez atterrato nei pressi della bandierina

48’ ˗ Zapata atterrato sulla linea di fondo: Irrati non fischia

47’ ˗ Zapata prova lo scatto decisivo per arrivare sul pallone vagante ma il Radu è più lesto e lo anticipa

46’ ˗ Occasione Genoa. Radovanovic raccoglie al limite dell’area e lascia partire un tiro che finisce alto sopra la traversa

45′ – Assegnati 4′ di recupero

44’ ˗ Cambio Atalanta: esce Ilicic, entra Ibanez

44’ ˗ GOL GENOA!!! Accorcia le distanze la squadra ospite: colpo di tacco di Sanabria in area di rigore, Pandev si fa trovare al posto giusto al momento giusto e insacca con il sisistro

43’ ˗ Occasione Genoa. Lapadula scatta sul filo del fuorigioco, superando con un colpo di testa anche Gollini, uscito dalla sua area di pertinenza, ma il pallonetto è troppo debole e viene recuperato

39’ ˗ Ammonizione per Romero, reo di un’entrata ruvida e decisamente in ritardo su Ilicic

38’ ˗ In occasione della ripartenza, Gosens viene atterrato in maniera ruvida da un avversario

38’ ˗ Perfetta chiusura difensiva di Djimsiti in mezzo all’area

37’ ˗ Radovanovic atterrato in mezzo al campo: calcio di punizione

33’ ˗ Occasione Atalanta. Gosens, dall’interno dell’area, ma da posizione defilata, cerca la conclusione a giro che, però, finisce alta sopra la traversa

33’ ˗ Ilicic atterrato con veemenza da Bessa in mezzo al campo

28’ ˗ Cambio Genoa: entra Sanabria, esce Kouamé

28’ ˗ Spalla contro spalla tra Pessina e Pandev, il macedone cade a terra e Irrati fischia la punizione, accompagnato dai fischi del pubblico

26’ ˗ Pessina atterrato da Lapadula in mezzo al campo: calcio di punizione per la squadra di casa

24’ ˗ Freuler chiede una deviazione in corner da parte di un difensore, ma non viene accontentato

22’ ˗ Occasione Atalanta. Freuler riceve al limite dell’area e, di prima intenzione, prova a piazzarla, facendo carambolare il pallone di poco a lato

20’ ˗ Zapata sbaglia la misura del passaggio per un compagno e il pallone finisce sul fondo

19’ ˗ Cambio Atalanta: esce Barrow per un problema fisico, entra Pessina

16’ ˗ Occasione Atalanta. Gosens si invola verso il centro dell’area, lasciando partire un potente tiro con il destro che Radu devia senza riuscire a bloccare ma la difesa è attenta e allontana

15’ ˗ Occasione Atalanta. De Roon ruba il pallone al limite della sua area di rigore e fa partire un veloce contropiede: Ilicic, dopo una serie di dribbling, entra in area di rigore, mette al centro rasoterra, trovando però l’opposizione della retroguardia ottimamente schierata

14’ ˗ Ammonizione per Pandev

13’ ˗ Sugli sviluppi della punizione, Lapadula tenta una conclusione completamente imprecisa che finisce alta sopra la traversa

12’ ˗ Biraschi atterrato in maniera ruvida sull’out di destra: calcio di punizione da posizione interessante, seppur defilata

11’ ˗ Cambio Genoa: esce Zukanovic, entra Pereira

10’ ˗ Romero, pizzicato in fuorigioco, aveva tentato una rovesciata in mezzo all’area

9’ ˗ Kouamé conquista un prezioso calcio d’angolo

8’ ˗ GOL ATALANTA!!!! Azione manovrata in maniera perfetta dalla squadra di casa che arriva alla conclusione vincente con Castagne, completamente libero in mezzo all’area di rigore

7’ ˗ Sugli sviluppi del corner, Zukanovic salta più in alto di tutti, indirizzando il pallone oltre la traversa

6’ ˗ Lapadula riceve al limite dell’area e, dopo un controllo non perfetto, fa partire un tiro con il destro che, deviato, finisce in corner

5’ ˗ Cambio anche per il Genoa: esce Lerager, entra Pandev

4’ ˗ Zukanovic cade in maniera scomposta dopo il colpo di testa di Barrow: calcio di punizione per il Genoa

1’ ˗ GOL ATALANTA!!!! Neanche il tempo di far passare un minuto dal suo ingresso che Barrow, con un rapido scatto sulla linea difensiva genoana, infila Radu con un preciso tiro di destro, deviato dal portiere

1′ – Sostituzione Atalanta: esce Pasalic, entra Barrow

1′ – Irrati fischia l’inizio della seconda frazione: è la squadra ospite a battere

SINTESI PRIMO TEMPO: Inizio arrembante della formazione di casa che, come da tradizione, sfrutta le fasce per incutere il massimo timore negli avversari. Intorno al 10’, la squadra di Gasperini passa in vantaggio ma un fuorigioco di Zapata costringe Irrati ad annullare il gol, senza l’intervento del VAR. Il pressing dell’Atalanta prosegue e al 19’, Zapata realizza il gol, ancora una volta annullato per il fuorigioco dell’attaccante. Il Genoa riesce soltanto timidamente ad affacciarsi nella metà campo avversaria, con Lapadula che risulta, indubbiamente, il migliore e più attivo dei suoi. Tanti falli soprattutto nella zona mediana del campo, a interrompere la fluidità dello scorrere della palla. Nella fase intermedia della frazione, la partita subisce una fase di stanca, dove la squadra di casa non riesce a trovare le giuste misure per rendersi realmente pericolosa. Fischiatissimo Criscito, ogni qualvolta il pallone capiti sui suoi piedi. Nei minuti finali, sono Lapadula e Veloso ad avere le occasioni più ghiotte dell’incontro.

45’ ˗ Finisce qui, senza alcun minuto di recupero: è 0˗0

45’ ˗ Occasione Genoa. Veloso riceve all’altezza dei 30 metri e lascia partire un missile con il sinistro che Gollini devia in corner con un grande intervento in tuffo

43’ ˗ Occasione Genoa. Sugli sviluppi di un cross partito dai piedi di Kouamé, Lapadula colpisce di testa, anticipando il marcatore, ma indirizzando il pallone sul fondo, a pochi centimetri dal palo

43’ ˗ Fase di stanca della partita con poche azioni da gol da una parte e dall’altra

39’ ˗ Fallo di Castagne su Bessa: calcio di punizione per gli uomini di Prandelli

35’ ˗ Con de Roon a terra, dopo lo scontro con Kouamé, con grande sportività, il Genoa mette fuori il pallone

33’ ˗ Occasione Atalanta. Ilicic riceve palla sui 25 metri e, dopo una buona girata, lascia partire un tiro che va ben oltre il palo alla sinistra di Radu

32’ ˗ Gosens, con un’acrobazia incredibile, tieni in campo un pallone difficile, salvo poi essere recuperato, sulla corsa da Biraschi

30’ ˗ Occasione Genoa. Cross dalla destra, Veloso salta di testa completamente libero all’interno dell’area e, con una deviazione di Castagne, la conclusione si perde a pochi centimetri dal palo

28’ ˗ Straordinario intervento in scivolata di Romero su Gosens, involato verso l’area di rigore avversaria

25’ ˗ Zapata messo a terra da Lerager: calcio di punizione nell’area di centrocampo per la squadra di casa

22’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione fischiato per un fallo su Lapadula, Irrati fischia una immediata punizione in favore dell’Atalanta per fallo di Radovanovic

20’ ˗ Lapadula rallenta il pallone con un fallo di mano in area di rigore e Irrati fischia il calcio di punizione per la squadra di casa

18’ ˗ GOL ANNULLATO ALL’ATALANTA! Zapata scatta al limite superando Biraschi e infila in diagonale, ma la sua posizione di partenza è oltre la linea

17’ ˗ Nel tentativo di deviare il pallone con la testa, Lapadula colpisce Palomino all’altezza del volto: calcio di punizione dal limite dell’area

16’ ˗ La palla esce dal rettangolo di gioco, nonostante le proteste accese di Gosens, e la rimessa laterale va al Genoa

14’ ˗ Azione insistita degli uomini di Prandelli che arrivano alla conclusione con Lapadula che, con un colpo di testa, prova a mettere apprensione a Gollini, senza riuscirci

13’ ˗ Rapido scambio tra Gosens e Freuler sull’out di sinistra, con la palla che, però, finisce in fallo laterale

11’ ˗ Ennesimo fuorigioco fischiato a Zapata

8’ ˗ Occasione Atalanta. Gosens, dopo la corta respinta di Radu, infila in rete ma Irrati fischia per fuorigioco di Zapata

8’ ˗ Biraschi placca un avversario, inducendo Irrati a fischiare

7’ ˗ Prima ammonizione dell’incontro: Veloso, reo di essere entrato in maniera troppo ruvida e in ritardo su Ilicic

6’ ˗ Zapata riceve all’interno dell’area di rigore, mantiene il possesso del pallone in un fazzoletto di terreno, prima di servire Castagne che non riesce a effettuare il cross

4’ ˗ Zapata cade al limite dell’area ma Irrati non fischia nulla

3’ ˗ Ottimo stop di Criscito su Castagne

2’ ˗ Lapadula scatta sulla fascia, sbracciando in maniera troppo esagerata Djimsiti

1’ ˗ Ilicic toccato duro da Criscito sull’out di destra: primo calcio di punizione per gli uomini di casa

1′ – Irrati fischia l’inizio dell’incontro: è la squadra di casa a battere il primo pallone

Atalanta e Genoa sono scese in campo e sono pronte a dare inizio all’incontro


Atalanta-Genoa: formazioni ufficiali

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Hateboer, Djimsiti, Palomino; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Ilicic, D. Zapata. Allenatore: Gasperini

GENOA (4-3-3): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Veloso; Bessa, Lapadula, Kouamé. Allenatore: Prandelli


Atalanta-Genoa: probabili formazioni e pre-partita

Qui Atalanta. Per la grande occasione di poter allungare ulteriormente sulle sue dirette rivali, l’Atalanta dovrà cercare di conquistare tre punti fondamentali alla conquista di un posto Champions. Gasperini, però, dovrà rinunciare a tre pedine finora essenziali come Masiello, Mancini e Gomez, in quanto squalificati. Nel suo classico 3-4-1-2, allora, spazio a Gollini in porta; Hateboer, Palomino e Djimsiti sulla linea difensiva; Castagne e Gosens sugli esterni, mentre al centro spazio a De Roon e Freuler. Pasalic, invece, agirà nel ruolo di trequartista dietro al tandem offensivo composto da Ilicic e Zapata.

Qui Genoa. Dopo il preziosissimo punto conquistato contro la Roma, la squadra di Prandelli è chiamata a un’ulteriore impresa, se vorrà tentare di allontanarsi il prima possibile dalla zona caldissima della classifica. Per farlo, però, il tecnico dovrà rinunciare agli infortunati Favilli, Sturaro, Lazovic e Mazzitelli, ma potrà contare sul recupero di Bessa. Nel suo 4˗3˗3, allora, davanti a Radu, dovrebbero agire Biraschi ˗ in probabile ballottaggio con Günter ˗, Romero, Zukanovic e Criscito; a centrocampo spazio a Lerager con Radovanovic e Veloso, mentre il tridente offensivo dovrebbe essere formato dal rientrante Bessa, Lapadula e Kouamé, con Pandev e Pereira che scalpitano.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Hateboer, Palomino, Djimsiti; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic; Ilicic, Zapata. Allenatore: Gasperini.

Genoa (4-3-3): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Veloso; Bessa, Lapadula, Kouamé. Allenatore: Prandelli.


Atalanta-Genoa: precedenti

Quella che andrà in scena a Reggio Emilia (campo neutro) tra i padroni di casa e il Genoa allenato da Cesare Prandelli sarà la 35° occasione di confronto tra le due formazioni, in Serie A, per un bilancio che recita 14 vittorie degli orobici, 10 affermazioni del Grifone e 10 pareggi. L’ultimo incontro disputato in Lombardia risale alla scorsa stagione, conclusosi con un secco 3˗1 firmato da Barrow, Cristante e Ilicic (di Veloso la rete della bandiera). L’ultima vittoria genoana, invece, risale al 2016 quando Dzemaili e Pavoletti regalarono i tre punti al Grifone. L’ultimo pareggio, in casa nerazzurra, risale addirittura al 2014, quando De Ceglie e De Luca fissarono il punteggio sull’1˗1. Ma le due formazioni, che vantano entrambe una lunghissima storia, ebbero la prima occasione di confronto nel 1938 con un rocambolesco 4˗3.


Atalanta-Genoa: arbitro

Sarà Massimiliano Irrati della sezione di Pistoia l’arbitro designato dall’AIA a dirigere il delicato anticipo di Serie A tra Atalanta e Genoa. Per il fischietto toscano, classe ’79, originario di Firenze e avvocato di professione, sarà la 19° partita in stagione, tra Serie A ed Europa League. I precedenti con l’Atalanta sono decisamente negativi, dal momento che su 14 partite, i nerazzurri sono riusciti a vincere una sola volta; va meglio al Genoa, invece, che su 10 partite è riuscita a ottenere 5 vittorie. Per l’occasione, il toscano sarà coadiuvato dagli assistenti Marrazzo e Di Vuolo, Abisso sarà il quarto uomo mentre al VAR ci saranno Orsato e Vivenzi.


Atalanta-Genoa Streaming: dove vederla in tv

Atalanta-Genoa sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta tv satellitare sulle frequenze di Sky Sport Serie A (canale 202 dello Sky Box in HD) e Sky Sport (canale 251 satellitare in HD), oltre che in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go o, per gli abbonati, su NOW TV. Ecco una lista dei siti per vedere le partite in diretta: Stream HD Calcio.