Cagliari – Juventus (0-2): pagelle e tabellino

higuain juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari – Juventus, Serie A 2016/2017, 24a giornata: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino e sintesi, probabili formazioni ed info streaming gratis

Cagliari – Juventus

Cagliari – Juventus: tabellino

Marcatori: 37′ 47′ Higuain (J)

Note: Ammoniti: Lichtsteiner, Chiellini, Marchisio, Cuadrado, Mandzukic (J); Barella, Isla, Di Gennaro (C). Espulsi: Barella (C) per doppia ammonizione al 67′.

Arbitro: Calvarese

CAGLIARI (3-5-2): Rafael; Pisacane (83′ Padoin), Bruno Alves, Capuano; Isla, Di Gennaro, Dessena (62′ Ionita), Barella, Murru; Sau, Borriello (75′ Ibarbo). A disp.: Colombo, Gabriel, Salamon, Miangue, Tachtsidis, Deiola. All.: Massimo Rastelli
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini (18′ Rugani), Alex Sandro; Marchisio (67′ Pjanic), Khedira; Cuadrado, Dybala (92′ Lemina), Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Dani Alves, Asamoah, Rincon, Sturaro, Pjaca. All.: Allegri

Cagliari – Juventus: pagelle e sintesi

LE PAGELLE

CAGLIARI (3-5-2): Rafael 6,5; Pisacane 6 (83′ Padoin S.v.), Bruno Alves 6, Capuano 5; Isla 5, Di Gennaro 6,5, Dessena 6 (62′ Ionita 5,5), Barella 6, Murru 5,5; Sau 5, Borriello 6 (75′ Ibarbo S.v.). A disp.: Colombo, Gabriel, Salamon, Miangue, Tachtsidis, Deiola. All.: Massimo Rastelli
JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon 6,5; Lichtsteiner 6, Bonucci 6,5, Chiellini 5,5 (18′ Rugani 7), Alex Sandro 6; Marchisio 6 (67′ Pjanic 6), Khedira 6; Cuadrado 6,5, Dybala 6, Mandzukic 6; Higuain 8. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Dani Alves, Asamoah, Lemina, Rincon, Sturaro, Pjaca. All.: Allegri

CAGLIARI – IL MIGLIORE

DI GENNARO 6,5 – Uno dei migliori, specie nel primo tempo. Gestisce bene il pallone quando gravita nelle sue zone. La manovra del Cagliari ha un vantaggio: il piede mancino di Di Gennaro. Il centrocampista è ispirato e disputa una buona gara.

CAGLIARI – IL PEGGIORE

CAPUANO 5 – Sbaglia il posizionamento sulla ripartenza della Juventus che porta al secondo gol bianconero. Schierato da terzo centrale nella difesa a 3, lascia troppo spazio agli attaccanti bianconeri.

JUVENTUS – IL MIGLIORE

HIGUAIN 8 – Avevate dubbi sulla scelta del migliore in campo? Il Pipita è letale: due palloni toccati in area, nei primi 47 minuti, e 2 gol. Aggiorna le statistiche con numeri impressionanti: sono 18 i gol in campionato (capocannoniere insieme a Dzeko), 21 complessivi con la Juve, e segna in trasferta per la quinta gara consecutiva.

JUVENTUS – IL PEGGIORE

CHIELLINI 5,5 – Resta in campo solo 18 minuti ma soffre palesemente le offensive dei sardi. Esce per infortunio e con un cartellino giallo rimediato dopo appena 14 minuti per un’entrata su Barella al limite dell’area.

Rastelli sceglie il 3-5-2 con Pisacane, Bruno Alves e Capuano in difesa, Isla e Murru sulle corsie esterne e Sau e Borriello di punta. Allegri, alla sua 100esima panchina con la Juventus, opta ancora per il 4-2-3-1, lanciando, per la prima volta con il nuovo modulo, a circa un mese dall’ultima apparizione, Marchisio insieme a Khedira (Pjanic in panca, non al meglio per una botta). In avanti Cuadrado, Dybala e Mandzukic alle spalle di Higuain.

Cagliari arrembante sin dai primi minuti di gioco. I rossoblù hanno un ottimo andamento tra le mura amiche (sarebbero sesti in questa speciale classifica) e grazie alla spinta del pubblico del Sant’Elia mettono sotto la Juventus sul piano del ritmo e grazie a una buona proprietà di palleggio gestisce il gioco, mettendo in difficoltà i bianconeri. Il Cagliari ha il pallino del gioco in mano ma non riesce mai a creare dei grandissimi pericoli alla porta difesa da Buffon. Al 9′ proteste dei sardi per una trattenuta in area di Alex Sandro su Dessena. Pochi minuti più tardi, Barella salta Chiellini che lo stende al limite dell’area. Bruno Alves calcia la punizione non andando troppo lontano al bersaglio grosso. La Juventus è imprecisa, soffre il pressing dei sardi e non riesce a imbeccare le punte. Cuadrado è il più vivace dei suoi ma trova pochi sbocchi e poca assistenza. Al 17′ Allegri è costretto al primo cambio: out Chiellini per infortunio, dentro Rugani. Il Cagliari fa la partita ma è la Juve a passare alla prima vera occasione creata: passaggio in profondità di Marchisio per Higuain, il Pipita scatta sulla linea del fuorigioco, si presenta solo contro Rafael e lo scavalca con un delizioso pallonetto che regala il vantaggio ai bianconeri. Higuain va a segno per la quinta trasferta consecutiva, trovando il 17esimo gol in Serie A con la maglia della Vecchia Signora, il 20esimo in stagione, il decimo nelle ultime 9 di campionato.

Parte benissimo la Juventus nella ripresa, probabilmente strigliata da Allegri. Al 47′ Higuain, nella sua metà campo, lancia in profondità Cuadrado, il colombiano serve Dybala che a sua volta serve il Pipita che nel frattempo arrivava in sovrapposizione, il numero 9 controlla e con la punta beffa Rafael per lo 0-2. Sono 18 i gol in campionato (capocannoniere, con Dzeko, della nostra Serie A), 21 in stagione e 11 nelle ultime 9 partite. I bianconeri controllano la gara e concedono solo alcune conclusioni da fuori area, poco precise, ai sardi. Rastelli inserisce Ionita per Dessena, Allegri manda in campo Pjanic per Marchisio. Al 67′ Barella, già ammonito, entra duro su Pjanic: Calvarese estrae dal taschino il secondo giallo per il classe ’97 con il Cagliari che rimane in 10. Al 72′ prima grande occasione per il Cagliari: il pallone, dopo un fallo laterale in zona offensiva, arriva a Pisacane, che calcia con il destro dal limite dell’area ma Buffon è super e devia in angolo. Poco dopo bellissima azione della Juventus che porta alla conclusione Mandzukic ma il colpo di testa del croato, da posizione favorevole, è impreciso. Al 77′ occasione per i rossoblù con una punizione di Bruno Alves che si spegne di poco a lato, con Buffon immobile. Rastelli manda in campo Ibarbo per Borriello e Padoin per Pisacane. La Juventus controlla la gara e sfiora il tris nel finale con un colpo di testa di Mandzukic finito sulla traversa e con un altro colpo di testa di Dybala, respinto sulla linea, con un colpo di reni straordinario, da Rafael.

La Juventus riporta la Roma a +7 e il Napoli a +9, vincendo su un campo difficile in cui tutti hanno faticato. I rossoblù hanno messo in difficoltà la Juventus con un pressing asfissiante, soprattutto nella prima mezz’ora di gioco ma la formazione di Rastelli non è riuscita a sfondare il muro difensivo bianconero. Quinta vittoria consecutiva per la Juve con il nuovo modulo e quinto clean sheet consecutivo per Buffon. I bianconeri, cinici, hanno regolato i rossoblù con un gol per tempo del Pipita Higuain e hanno gestito la gara nel secondo tempo, sfiorando il tris in un paio di circostanze.

Cagliari – Juventus: formazioni ufficiali

Cresce l’attesa per il posticipo della 24esima giornata di Serie A tra Cagliari e Juventus. I rossoblù sperano di migliorare il loro ottimo rendimento interno (2 pareggi e 2 sconfitte con Fiorentina e Napoli, poi solo vittorie) ma i bianconeri, in ottima forma nell’ultimo periodo, vogliono continuare a vincere per tenere a distanza Napoli e Roma, che hanno rispettivamente battuto Genoa e Crotone, e per centrare la quinta vittoria di fila in campionato (obiettivo mai raggiunto in questa stagione). Rastelli recupera Padoin, Borriello, Sau e rinuncia agli squalificati Ceppitelli e Joao Pedro e agli infortunati Melchiorri, Farias e Faragò. Allegri, per la sua 100esima panchina bianconera, può contare nuovamente su Chiellini, Lemina e Marchisio ma deve fare a meno di Barzagli, infortunato.

CAGLIARI (4-3-2-1): Rafael; Pisacane, Capuano, Bruno Alves, Murru; Isla, Di Gennaro, Dessena; Barella, Sau; Borriello. A disp.: Colombo, Gabriel, Salamon, Miangue, Tachtsidis, Ionita, Padoin, Deiola, Farias, Ibarbo. All.: Massimo Rastelli

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Marchisio, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Dani Alves, Rugani, PJanic, Asamoah, Lemina, Rincon, Pjaca, Sturaro. All.: Allegri

Cagliari – Juventus: probabili formazioni e pre-partita

Gigi Riva ha ricevuto il “Collare d’Oro” e ha parlato così prima della partita: «Ringrazio il Coni perché è partito da Roma per venire a casa mia per consegnarmi un bellissimo trofeo. Il presidente ha detto che sono l’unico tra tanti ma anche tu sei l’unico presidente che è venuto qui per me».

Beppe Marotta, dg della Juventus, ha parlato a “Premium Sport” della sfida con il Cagliari e non solo: «Rinnovo Dybala? L’entourage del ragazzo è in Argentina, vedremo a fine mese come andranno le cose. Allegri? Argomento privo di ingredienti, siamo concentrati sulla gara di stasera. Moviola di Rizzoli? Sono per un confronto tra persone civili, non entro nel merito e non so cosa sia successo tra Rizzoli e Le Iene, io sono contro le polemiche. Higuain? Le sue qualità non le scopriamo oggi, la concretezza è la dote maggiore. Riva? E’ un grande, una icona del nostro calcio».

Queste invece le parole di Giulini, presidente del Cagliari, a “Premium Sport“: «Non abbiamo nulla da perdere quest’oggi ma daremo tutto. Vogliamo giocarcela. Riva? Riceverà il massimo riconoscimento sportivo, sarà bellissimo. Europa? Ci dovremo lavorare molto, ma tutto dipende dai diritti televisivi».

Anche Marco Sau, attaccante del Cagliari schierato titolare da Rastelli, ha parlato a “Sky Sport” prima della sfida: «Giochiamo davanti al nostro pubblico e vogliamo vincere. Non sarà semplice ma in casa abbiamo sempre fatto bene e cercheremo di farlo anche oggi».

CAGLIARI (4-3-2-1):Rafael; Pisacane, Capuano, Bruno Alves, Murru; Isla, Di Gennaro, Tachtsidis; Barella, Dessena; Borriello. A disp.: Colombo, Crosta, Gabriel, Miangue, Salamon, Deiola, Ionita, Padoin, Tachtsidis, Ibarbo. Allenatore: Massimo Rastelli
Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Marchisio, Pjanic; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain. A disp.: Neto, Audero, Benatia, Dani Alves, Rugani, Khedira, Asamoah, Lemina, Rincon, Pjaca, Sturaro, Mandragora. All.: Allegri

Cagliari – Juventus Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 20.45  in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, oltre che in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play Sky Go.