Calciomercato Serie A: i 5 “sconosciuti” da prendere al Fantacalcio

Iscriviti
Twitter Parma
© foto Twitter Parma

Gli ultimi giorni di calciomercato hanno portato in Serie A molti giocatori sconosciuti: ecco i 5 che vi consigliamo per sorprendere i vostri rivali al Fantacalcio

Con la chiusura del calciomercato, si sa, la preparazione per l’asta del Fanatcalcio inizia ad avere precedenza anche sugli affetti familiari. Nel tourbillon delle ultime ore, è tempo di fare un pochino di chiarezza: ecco i 5 carneadi a basso costo con cui potreste stupire i vostri amici.

5 – Jean Victor Makengo. Oscurato dall’arrivo di Deulofeu, il ventiduenne francese si candida per raccogliere l’eredità di Fofana nella linea mediana dell’Udinese. Centrocampista moderno box-to-box, in Francia è stato paragonato a Kanté per dinamismo e capacità di incidere in entrambe le fasi di gioco. Cresciuto nel Caen, si è poi affermato con il Nizza e nell’ultima stagione in prestito al Toulouse. Non aspettatevi molti gol (3 in più di 70 presenze in Ligue 1), ma se cercate un giocatore di sicuro rendimento potrete contare su di lui. Prima, però, c’è da scalare le gerarchie nei pensieri di Gotti.

4 – Maxime Busi. Se vi serve un difensore di spinta per mettervi alla caccia di qualche bonus extra, non dovrete farvi scappare questo classe ’99 scovato dal Parma. Il “nuovo Darmian” arriva dal Belgio, laddove nelle ultime due stagioni è diventato cardine dello Charleroi sulla fascia destra. Non ha certamente il gol nel sangue, ma ha tecnica, fisico e corsa per qualche assist in proiezione offensiva.

3 – Amer Gojak. Nel caos completo del mercato granata, le ultime ore di mercato hanno portato una flebile luce in fondo al tunnel. Trequartista elegante, tecnico e dinamico, Vagnati ha scommesso su di lui per regalare qualità alla manovra offensiva del Torino. Bosniaco di Sarajevo, il ventitreenne Amer ha disputato le ultime stagioni con la Dinamo Zagabria, conquistando anche presenza fissa in Nazionale, con la quale ha realizzato 4 reti in appena 12 presenze. Negli spazi aperti da Belotti, Gojak potrebbe ritagliarsi occasioni per mettere in mostra tutto il suo talento. E regalarvi più di qualche bonus.

2 – Maxime Lopez. Padre spagnolo e madre algerina, ma marsigliese purosangue, Lopez ha tutto per affermarsi nel Sassuolo. Il gioco associativo di palleggio promosso da De Zerbi si sposa perfettamente con le caratteristiche dell’ex Olympique Marsiglia. Con i suoi 167 centimetri d’altezza, Lopez è un prototipo di centrocampista alla spagnola: abilissimo nel corto e capace di incidere più con l’ultimo passaggio che con il tiro in porta. Insomma, il paragone con Stefano Sensi viene quasi da sé, con la possibilità di agire in maglia neroverde sia da regista basso che da ricambio in trequarti.

1 – Juan Brunetta. Al di là del cognome che suscita qualche sorriso, questo centrocampista argentino di origini italiane ha tutto per candidarsi a rivelazione della prossima Serie A. Fu notato in tenera età da Ramon Maddoni, scopritore tra gli altri di Tevez e Riquelme, non male come biglietto da visita. Ed è il Parma di Krause a dargli fiducia, nel contesto di un mercato gialloblù denso di scommesse. Nello scacchiere di Liverani sarà verosimilmente il trequartista, ma potrebbe adattarsi anche come esterno d’attacco in un eventuale tridente. Sei reti realizzate nell’ultimo campionato in maglia Godoy Cruz, buona visione di gioco è l’età giusta (classe ’97) per compiere il salto di qualità. Cosa volete di più?