Capozucca, l'intervista al ds della Ternana
Connettiti con noi

Hanno Detto

Capozucca: «Lovato può migliorare ed essere l’erede di Buongiorno nel Toro»

Pubblicato

su

Capozucca

Stefano Capozucca, ds della Ternana, ha parlato di alcuni difensori che ha scoperto e in cui ha creduto a Tuttosport

In qualità di ds del Cagliari, Stefano Capozucca ha conosciuto un po’ di difensori che appartengono al Torino o che presto potrebbero accasarsi in casa granata. Oggi il dirigente lavora per la Ternana in Serie B e ha parlato con Tuttosport.

LOVATO«É un calciatore molto intelligente, al Cagliari con Mazzarri giocavamo con la difesa a tre, lui faceva il centrale e la sua caratteristica principale era che sapeva leggere molto bene le uscite, sapeva quando alzarsi per andare a pressare. Il lavoro fatto prima con Juric e Gasperini gli era servito».

EREDE DI BUONGIORNO «Sì, potrebbe. Anche perché Lovato può ancora migliorare molto: è forte fisicamente ed è veloce, ma questi sono due aspetti su cui può ancora crescere. E anche sul piano delle letture può ancora migliorare».

JURIC«Juric è un allenatore che sta facendo bene e i risultati parlano per lui. Si diceva che fosse un discepolo di Gasperini, ma Juric è Juric, ha saputo affermare la propria identità».

BELLANOVA«Noi lo acquistammo dal Bordeaux, anche se nella stagione prima era stato in prestito al Pescara. Inizialmente non giocava, poi Mazzarri lo schierò titolare contro la Roma, fece bene e da quel momento fu il titolare sulla destra. A fine anno lo volle prendere l’Inter».

CAGLIARI-TORINO, GIULINI VS CAIRO«In realtà sono due presidenti diversi. Entrambi sono molto vicini alla propria squadra, ma Giulini diciamo che è più pressante, anche per l’affetto che ha per la squadra e per la città. Entrambi sono presidenti che stimo».

N’GUESSAN DAL TORO ALLA TERNANA«L’ho voluto io. Purtroppo è arrivato con un infortunio e ne avrà ancora per una decina di giorni. É un giocatore che ha grandi margini di crescita».