Il Cile vince 1-0, ma l’URSS non c’è – 21 novembre 1973 – VIDEO,

Il 21 novembre 1973 a Santiago il Cile ottiene la qualificazione ai Mondiali in Germania contro l’URSS, che non si presenta per la gara di ritorno

Il 21 novembre 1973 a Santiago del Cile va in scena la partita farsa per eccellenza. Cile e Urss devono disputare la doppia sfida spareggio per accedere al mondiale tedesco del 1974. A Mosca la gara di andata finisce 0 a 0, ma al ritorno, a Santiago, per protestare contro il recente golpe di Pinochet che instaura una dittatura nel paese sudamericano, l’Unione Sovietica, dopo avere chiesto invano di giocare la partita in campo neutro, non si presenta. In uno stadio semideserto, lo stesso in cui pochi mesi prima il dittatore cileno aveva rinchiuso molti prigionieri politici, si disputa una gara grottesca. Il Cile batte il calcio di inizio e senza nessuno dall’altra parte della metacampo arriva fino alla porta vuota degli invisibili avversari. Gol dell’1 a 0 e partita sospesa. Chi avrebbe ripreso il gioco infatti? Il Cile così può partecipare ai mondiali tedeschi.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.