Conte, stoccata al Chelsea: «Devo imparare a farmi comprare i campioni»

conte
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Antonio Conte che lancia una frecciatina ai dirigenti del Chelsea per quel che concerne il calciomercato dei Blues. E sul caso Morata…

Il tecnico del Chelsea, Antonio Conte, lancia una stoccata nei confronti della dirigenza dei Blues alla vigilia del match contro il WBA: «Devo ancora migliorare parecchio da questo punto di vista, sono un po’ un disastro. Anzi, dovrò parlare con gli altri tecnici per capire come fanno a convincere i rispettivi dirigenti a spendere tanti soldi per comprare diversi campioni. Mio successore Luis Enrique? Luis Enrique è davvero una bella persona, ci siamo conosciuti quando lui allenava la Roma e io la Juventus. Lo ammiro molto per i risultati che ha ottenuto sia a Roma che al Barcellona. Non invidio nessuno, ognuno di noi fa il proprio lavoro».

Prosegue e conclude Conte: «Penso e credo di aver raggiunto i migliori risultati possibili con i giocatori con cui ho dovuto lavorare, basandomi sulla mia esperienza personale. Se ho un giocatore da sei, lo porto ad otto: se ho un giocatore da otto, lo porto a dieci. Sono questo tipo di allenatore. Il mio obiettivo è cercare di migliorare ogni singolo calciatore sotto ogni aspetto, anche dal punto di vista mentale, e in questo sono bravo. Morata? Non posso dire se resterà fuori un giorno, un mese o fino al termine della stagione, per questo sono un po’ preoccupato».