Juventus, Chiellini: «Kean patrimonio del calcio, non ha fatto niente»

Juventus, Chiellini: «Kean patrimonio del calcio, non ha fatto niente»
© foto www.imagephotoagency.it

Giorgio Chiellini difende a spada tratta il compagno di squadra Moise Kean dopo gli episodi di Cagliari-Juventus di ieri sera

Prima i presunti cori razzisti nei suoi confronti, quindi il gol e poi l’esultanza polemica verso i tifosi del Cagliari: la serata di Moise Kean è stata di sicuro un condensato di emozioni, sul quale però anche oggi non mancano i commenti. Subito dopo la fine del match ieri in aperta difesa del giovane attaccante della Juventus si è schierato Giorgio Chiellini: «L’unica cosa che voglio dire è che Moise è un patrimonio del calcio italiano: è un ragazzo d’oro che sta facendo bene e non deve uscire fuori per quello che non è – ha sottolineato il capitano bianconero ai microfoni di JTV. In campo non ti rendi conto di quello che succede, ma ho rivisto le immagini: non ha fatto nulla. Va pensato a lui come a una figura positiva per il calcio italiano, oggi ha sbagliato solo la simulazione: quello non si fa, ma è qui per imparare».

Sulle prospettive di Scudetto juventino: «Non ci nascondiamo: l’ottavo Scudetto si sta caricando. Certe partite sono insidiose, ma questa squadra è molto brava a gestire e capire i momenti, quando rallentare e quando accelerare, perché non si possono fare cinquanta partite sempre a mille. Partite io ne ho fatte tante qui a Cagliari e faccio fatica a ricordarne una giocata con questa sicurezza e rischiando così poco nonostante le assenze».