Cutrone al debutto: «Non ci credevo. Metterò in difficoltà Di Biagio»

cutrone
© foto www.imagephotoagency.it

Argentina-Italia è stato il ballo dei debuttanti: prima in azzurro per Federico Chiesa così come per Patrick Cutrone

Forse Cutrone sognava un esordio in nazionale maggiore diverso, vittorioso e magari con un gol. Ma resta l’emozione di aver sfidato i campioni dell’Argentina, come racconta a Raisport: «Penso che oggi abbiamo avuto molte opportunità per segnare e, secondo me, abbiamo fatto una buona partita dal punto di vista offensivo. Purtroppo abbiamo subito queste due ripartenze e sono stati bravi loro a segnare. Se Di Biagio ci aveva annunciato che avremmo avuto spazio? Sì, il mister ci ha detto che avrebbe dato spazio ai giovani e lo ringrazio per questa opportunità. Continuerò ad impegnarmi per metterò in difficoltà».

Poi il giovane centravanti del Milan aggiunge: «Quando entro penso a dare il massimo, ad aiutare la squadra e quello è il primo compito di ogni attaccante. Poi, se arriva il gol meglio ancora. Riesco a giocare sia come unica punta che con un altro attaccante al mio fianco. Alla fine, al Milan proviamo entrambe le cose mentre qui il 4-3-3 e mi sono trovato bene. Pochi rifornimenti per gli attaccanti? Siamo partiti bene poi ci siamo un po’ allungati e palloni davanti non arrivavano, però penso che Immobile abbia fatto una buona partita. Convocazione a sorpresa? Ero contentissimo: pensavo di andare con l’Under 21 poi, quando me lo hanno detto negli spogliatoi, non ci credevo».