Formazione Argentina 2018: convocati e titolari ai Mondiali

formazione argentina messi
© foto www.imagephotoagency.it

Formazione Argentina 2018: convocati e titolari ai Mondiali in Russia. Le scelte del ct della Seleccion Jorge Sampaoli

Credere nell’Argentina ai Mondiali in Russia? Potrebbe essere arrivato il momento. Gli anni senza titoli dell’Albiceleste cominciano ad essere troppi e ora c’è più che mai bisogno di invertire la rotta. Lionel Messi ha bisogno di vincere anche con la nazionale, per cercare di diventare il giocatore più forte di tutti i tempi. Ma l’Argentina non è solo Messi: in attacco la qualità si spreca, con Higuain, Aguero e Di Maria, ma anche con Paulo Dybala, che potrebbe essere la sorpresa dei Mondiali in Russia. Il centrocampo è nelle mani dei pretoriani Biglia e Banega, ma in difesa sono dolori, soprattutto sulle corsie esterne, dove MercadoAcuña non convincono. Grave inconveniente dell’ultima ore per il ct Jorge Sampaoli. La rottura del crociato del ginocchio destro di Lanzini obbliga il ct dell’Argentina a sostituire l’ala del West Ham nella lista dei 23 per il Mondiale in Russia. Con Centurion fuori dai giochi (in settimana si è operato di appendicite e dovrà stare fermo per almeno una 10 giorni), il suo posto è andato a Enzo Perez.

LEGGI ANCHE: FANTAMONDIALE 2018: I CONSIGLI PER GLI ACQUISTI


La stella: Lionel Messi

L’ultimo Mondiale. Almeno così dovrebbe essere il destino di Lionel Messi, uomo che è diventato leggenda. Ha vinto tutto, si è probabilmente conquistato lo scettro di miglior giocatore della storia del calcio, ha collezionato Palloni d’Oro come fossero figurine e ha rapito il mondo Barcellona a suon di gol, giocate e gesti da fuoriclasse. Ma in Argentina, e non soltanto per colpe sue, non ha mai realmente convinto. Colpa di un collettivo non sempre all’altezza del suo talento. E colpa anche del suo talento, troppo spesso fine a se stesso nelle grandi occasioni avute con la maglia albiceleste. Deve lasciarsi alle spalle la finalissima persa quattro anni fa in Brasile. E deve scrollarsi di dosso l’ombra ingombrante di Diego Armando Maradona, il cui fantasma lo perseguita, almeno agli occhi del suo popolo. Riuscirà a diventare un dio in Russia?


Ct Argentina: Jorge Sampaoli

Jorge Sampaoli, anche con le nazionali, ha dimostrato di saperci fare: il ricordo del Cile nel mondiale brasiliano del 2014 è ancora uno splendido ricordo per tanti appassionato. Dopo aver guidato il Siviglia ha preso in mano l’Argentina, gestendola come un club. E imponendosi come leader maximo di una selezione che non può davvero più sbagliare.


Formazione Argentina 2018: i titolari ai Mondiali

ARGENTINA (4-3-3): Romero; Mercado, Mascherano, Otamendi, Acuna; Biglia, Banega, Di Maria; Aguero, Higuain; Messi. Commissario tecnico:Sampaoli.


Convocati Argentina 2018: la rosa di Sampaoli

Portieri – Armani (River Plate), Caballero (Chelsea), Guzmán (Tigres).

Difensori – Ansaldi (Torino), Mercado (Siviglia), Otamendi (Manchester City), Fazio (Roma), Rojo (Manchester United), Acuña (Sporting Lisbona), Tagliafico (Ajax).

Centrocampisti – Mascherano (Hebei China Fortune), Pavón (Boca Juniors), Meza (Independiente), Di Maria (PSG), Lo Celso (PSG), Perez (River Plate), Banega (Siviglia), Biglia (Milan), Salvio (Benfica).

Attaccanti – Dybala (Juventus), Higuaín (Juventus), Messi (Barcellona), Agüero (Manchester City).

Commissario tecnico: Jorge Sampaoli.