Frosinone, Di Francesco si sfoga: «Chi si sente bravo stia a casa»
Connettiti con noi

Frosinone News

Frosinone, Di Francesco si sfoga: «Chi si sente bravo stia a casa»

Pubblicato

su

Eusebio Di Francesco

Le parole di Eusebio Di Francesco, allenatore del Frosinone, dopo la sconfitta contro l’Atalanta. I dettagli

Eusebio Di Francesco ha parlato a Sky Sport dopo Atalanta-Frosinone, terminata 5-0.

PAROLE – «Facciamo fatica a parlare, è mandato tutto. Volevamo partire con il 4-3-3 e non ho avuto neanche tempo di modificare, visti i tre gol presi in sette minuti. Poi ci siamo rimessi meglio ma nel finale la mia squadra ha preso altri due gol ravvicinati, e non è la prima volta che succede. Nei primi 20 minuti non ci abbiamo capito niente. Pensiamo alla prossima che sarà in casa. Questo è il momento più brutto che abbiamo affrontare. Le prestazioni non sono mai mancate, oggi sì. L’atteggiamento deve essere differente, oggi non dovevamo allungarci. Non penso ci sia stata supponenza all’inizio, non siamo entrati con la determinazione giusta. La supponenza sarebbe un problema. Non dobbiamo perdere l’identità che ci ha contraddistinto. Oggi siamo mancati, facciamo il mea culpa e domenica non possiamo permetterci un’altra prestazione così».