Giroud, le sue dichiarazioni su futuro, Pioli e obiettivi
Connettiti con noi

Hanno Detto

Giroud: «Con il Milan una storia d’amore, ma del futuro non so niente»

Pubblicato

su

Giroud

Olivier Giroud, attaccante del Milan, ha parlato del futuro, di Ibrahimovic, di Pioli e degli obiettivi a La Gazzetta dello Sport

Olivier Giroud, attaccante del Milan, ha parlato del futuro, di Ibrahimovic, di Pioli e degli obiettivi a La Gazzetta dello Sport. Le sue dichiarazioni: 

FUTURO – «Non so ancora che cosa succederà in futuro. Però so che qui mi sento bene e che al Milan ho fatto grandi cose. La nostra è una storia d’amore. Con il club non abbiamo ancora davvero affrontato l’argomento rinnovo, più avanti vedremo e decideremo. La cosa più importante è rimanere concentrato sugli obiettivi della squadra. Ci sono anche altri paesi, a fine stagione si apriranno più opportunità e prenderò la mia decisione. Da calciatore e da padre di famiglia».

IBRAHIMOVIC – «Ibrahimovic è il link tra RedBird e la squadra, ci connette con la proprietà senza sovrapporsi al lavoro di Pioli. È qui per aiutare, soprattutto sull’approccio mentale e le motivazioni. Parla con noi e ci aiuta. Dice: “Se vincete voi, vinco anche io”. Dà consigli? Certo. Mi incoraggia sempre, mi parla prima e durante le partite, all’intervallo. Vuole che io prenda la parola, che aiuti i miei compagni: Zlatan sa che questo è un gruppo giovane che ha bisogno di esperienza, di giocatori che parlino e diano l’esempio. Mi vuole più leader. I derby persi nel 2023? Brucia. Il derby deve bruciare qui, sul petto. Ibrahimovic serve anche a questo, per far capire ai più giovani che il derby è una partita particolare, deve venire dal cuore e dall’anima. Siamo sulla buona strada, anche se mancano ancora troppe partite».

CONTINUA SU MILAN NEWS 24