Connettiti con noi

Bayern Monaco

Il Bayern difende Coman: «Il razzismo non ha posto nello sport e nella società»

Pubblicato

su

Il Bayern Monaco difende Coman dopo gli insulti razzisti ricevuti per aver sbagliato il rigore in finale contro l’Argentina

Kingsley Coman è stato vittima di insulti razzisti dopo avere sbagliato uno dei calci di rigore in finale contro l’Argentina. Il Bayern Monaco, club del francese, ha preso subito le difese del suo calciatore.

«L’FC Bayern condanna fermamente i commenti razzisti nei confronti di Kingsley Coman. La famiglia dell’FC Bayern è dietro di te, King.
Il razzismo non ha posto nello sport o nella nostra società».

News

video