Come vedere Inghilterra-Belgio in streaming e in diretta tv

Inghilterra-Belgio, ultima giornata girone G Mondiali Russia 2018: le info per vedere la partita in diretta ed in streaming, probabili formazioni, precedenti, info e curiosità

Inghilterra-Belgio è la partita valida come ultimo turno del gruppo G dei Mondiali di Russia 2018: la gara – che si giocherà in contemporanea con l’altro incontro del girone, Panama-Tunisia – è prevista per giovedì 28 giugno 2018 alle 20 (ora italiana) presso l’Arena Baltika di Kaliningrad. La sfida tra inglesi e belgi sarà decisiva per decretare quale tra le due selezioni – già qualificate per gli ottavi di finale – arriverà prima nel proprio raggruppamento. Entrambe le nazionali sono pari in quasi tutto al momento: sei punti ciascuna con due vittorie, otto gol segnati e due subiti. Inghilterra-Belgio sarà insomma quantomai risolutiva: a decidere potrebbe essere la vittoria di una delle due o – in caso di pareggio – addirittura il computo dei cartellini gialli sin qui ricevuti da ognuna delle due selezioni (per adesso due per gli inglesi, tre per i belgi, è in vantaggio chi ne ha meno). In extrema ratio, in caso di parità pure dei cartellini: sorteggio.

Inghilterra-Belgio verrà trasmessa a partire dalle ore 20 in diretta in chiaro sulle frequenze di Italia 1 (anche in HD al canale 506 del digitale terrestre) e su quelle di Mediaset Extra (canale 34 del digitale terrestre, 534 in HD) in contemporanea con Panama-Tunisia con il commento irriverente della Gialappa’s Band, ma non solo. La gara potrà essere infatti seguita anche in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOs, Android e Windows Mobile direttamente dal sito di Mediaset ed in radio sulle frequenze di Radio 1. Ricordiamo inoltre che la partita sarà disponibile in diretta testuale live sul nostro sito con ampio pre-partita, quindi sintesi, pagelle ed approfondimenti alla fine.

 CLICCA QUI PER LA DIRETTA DI INGHILTERRA-BELGIO 


Inghilterra-Belgio: probabili formazioni

QUI INGHILTERRA – Gareth Southgate potrebbe cambiare qualcosa in vista del match a differenza di quanto osservato finora, soprattutto in termini di modulo. Rispetto al 3-5-2 compatto visto in campo con Tunisia e Panama, allora, possibile un più offensivo 3-4-1-2 o, più probabilmente, un 3-4-2-1 che permetterebbe a Harry Kane, capocannoniere del Mondiale e mattatore assoluto della nazionale inglese finora, di potersi ancora esprimere al meglio da solo a centro area. Inalterata la solida difesa composta tra Kyle Walker, John Stones ed Harry Maguire, a centrocampo ecco la possibile novità: Kieran Trippier ed Ashley Young sempre larghi sulle fasce, con l’ottimo Jesse Lingard in mezzo supportato da Jordan Henderson. Out quindi Ruben Loftus-Cheek, in campo contro Panama domenica: al suo posto Dele Alli in posizione più avanzata, schierato cioè come trequartista, affiancato da Raheem Sterling (meno defilato rispetto alle ultime uscite). L’attaccante del Manchester City potrebbe addirittura affiancare Kane in attacco in caso di necessità.

QUI BELGIO – Il commissario tecnico Roberto Martinez, che in Inghilterra ha prima giocato e poi allenato a lungo (oltre vent’anni, fino al 2016, quando ha preso le redini del Belgio) è al momento preoccupato unicamente dalle condizioni di Romelu Lukaku, che non si è allenato ultimamente per alcuni problemi alla caviglia sinistra, ma che comunque dovrebbe essere recuperato per il match. Per il resto, confermatissimo il 3-4-3 che bene ha fatto finora al Mondiale, ed anche in termini di uomini non dovrebbero esserci novità: Dedryck Boyata, Toby Alderweireld e Jan Vertonghen in difesa (ancora in panchina i convalescenti Vincent Kompany e Thomas Vermaelen), a centrocampo Thomas Meunier e Yannick Ferreira Carrasco esterni larghi, Axel Witsel e Kevin De Bruyne centrali, in attacco il napoletano Dries Mertens ed Eden Hazard laterali con Lukaku al centro. Non dovesse recuperare (o non dovesse essere rischiato) il bomber del Manchester United, sin qui trascinatore dei suoi a suon di gol e prestazioni, ci sarebbe spazio ovviamente per Michy Batshuayi, un altro dei tanti giocatori belgi che gioca in Premier League, pure lui autore di una gran prestazione contro la Tunisia con un gol nel finale.

PROBABILE FORMAZIONE INGHILTERRA (3-4-2-1) – Pickford; Walker, Stones, Maguire; Trippier, Henderson, Lingard, Young; Alli, Sterling; Kane. Allenatore: Southgate
PROBABILE FORMAZIONE BELGIO (3-4-3) – Courtois; Alderweireld, Boyata, Vertonghen; Meunier, Witsel, De Bruyne, Carrasco; Mertens, R. Lukaku, E. Hazard. Allenatore: Martinez

belgio mondiali 2018


Inghilterra-Belgio: statistiche e curiosità

  • 3 – Terza sfida ai Mondiali tra Inghilterra e Belgio: la nazionale dei Tre Leoni non ha mai perso avendo pareggiato per 4-4 nel 1954 (fase a gironi) e vinto 1-0 nel 1990 (ottavi) con tiro al volo memorabile di David Platt
  • 21 – Ventuno i precedenti totali (non contando cioè solanto le partite di Coppa del Mondo) tra le due nazionali: cinque i pareggi, ben quindici le vittorie inglesi, una sola quella belga (un 3-2 del lontanissimo 1936). Sono oltre ottant’anni che il Belgio non batte l’Inghilterra
  • 11 – L’Inghilterra non perde col Belgio da undici partite di fila dopo quella del 1936: da allora quattro pareggi e sette vittorie, di cui l’ultima risalente al giugno 2012, in amichevole a Wembley, per 1-0 con gol di Danny Welbeck. È stato quello l’ultimo precedente tra le due selezioni
  • 2 – Il Belgio ha vinto le ultime due partite dei Mondiali (Panama e Tunisia) con tre gol di scarto (3-0 e 5-2): mai nessuna squadra ne ha vinte tre fila in Coppa del Mondo con un margine uguale o superiore
  • 8 – Otto i gol segnati dall’Inghilterra a questo Mondiale finora (due contro la Tunisia, sei contro Panama): eguagliati i bottini dei Mondiali 1954 e 1990, non lontano il record assoluto personale di undici gol segnati nell’edizione casalinga (poi vinta) del 1966
  • 3 – L’Inghilterra ha vinto tutte e tre le partite del girone di un Mondiale una sola volta nella propria storia: nel 1982
  • 5 – Cinque i gol segnati da Kane finora al Mondiale: l’unico giocatore ad averne mai segnati di più nella fase a gironi di una Coppa del Mondo è stato Oleg Salenko con la Russia nel 1994 (sei)
  • 5 – Romelu Lukaku ha già affrontano tre volte in carriera il portiere avversario, l’inglese Jordan Pickford, tutte e tre le volte in Premier League, rifilandogli in totale cinque gol, compresa una tripletta nel settembre 2016 in un Sunderland-Everton (0-3), quando all’epoca il belga giocava con i Toffees e l’estremo difensore con i Black Cats (mentre ora Lukaku gioca nel Manchester United mentre Pickford, per ironia, proprio nell’Everton). C’è solo un giocatore da cui Pickford ha subito più gol in carriera (sei): il compagno di nazionale Harry Kane
  • 20 – Da quando Martinez è il c. t. del Belgio, Lukaku ha segnato venti gol in ventitre presenze complessive: in questo Mondiale finora addirittura ha segnato quattro gol… tirando quattro volte in porta!
  • 5 – Kane ha sempre segnato in tutte le ultime cinque partite giocate con l’Inghilterra: l’ultimo giocatore ad aver segnato in sei partite di fila con la selezione inglese fu Tommy Lawton nel 1939

Inghilterra-Belgio: l’arbitro del match

L’arbitro di Inghilterra-Belgio sarà lo sloveno Damir Skomina, 41 anni, al primo Mondiale in assoluto in carriera dopo essere stato tagliato nelle selezioni finali di Sudafrica 2010 e Brasile 2014. Skomina, che quest’anno ha diretto la semifinale di ritorno di Champions League Roma-Liverpool (4-2), ha arbitrato già un match di questa Coppa del Mondo: Colombia-Giappone 1-2. Tanti i precedenti con ambedue le nazionali, che conosce molto bene: ha arbitrato l’Inghilterra ben sei volte: negli ottavi di EURO 2016 (Inghilterra-Islanda 1-2), nelle qualificazioni ai Mondiali 2014 nel 2013 (Inghilterra-Polonia 2-0), ad EURO 2012 (Svezia-Inghilterra 2-3), nelle qualificazioni a EURO 2012 nel 2011 (Inghilterra-Svizzera 2-2), nella qualificazioni ai Mondiali 2010 nel 2009 (Ucraina-Inghilterra 1-0), in amichevole nel marzo 2017 (Germania-Inghilterra 1-0) con un bilancio per gli inglesi di due vittorie, tre sconfitte ed un pareggio. Tre i precedenti di Skomina col Belgio invece: ai quarti di EURO 2016 (Galles-Belgio 3-1), nelle qualificazioni ad EURO 2012 nel 2010 (Turchia-Belgio 3-2), in amichevole nel marzo 2014 (Belgio-Costa d’Avorio 2-2) con un bilancio di due sconfitte, un pareggio e nessuna vittoria dei Diavoli Rossi.