Inter, priorità all’Europa League: alla ripresa la Coppa sarà l’obiettivo

Conte Inter
© foto www.imagephotoagency.it

Quando si ricomincerà a giocare l’Inter ha messo in cima ai suoi pensieri l’Europa League: molto più alla portata che il campionato

Il diktat di Conte ai giocatori è chiaro: riposatevi e state con le vostre famiglie in questi giorni di pausa, perchè quando si riprenderà a giocare sarete sequestrati ad Appiano. La Gazzetta dello Sport spiega come l’Inter abbia in messo in cima ai suoi pensieri la corsa all’Europa League, ora infinitamente più alla portata rispetto al campionato.

Tra maggio e giugno l’Inter vivrà in ritiro perenne ad Appiano Gentile, partite ogni tre giorni. E la necessità sarà un ricorso costante, quasi matematico, al turnover. Ma non in Coppa. No, l’Europa League diventa obiettivo prioritario. C’è un trofeo da inseguire, probabilmente in un torneo più breve, per arrivare a giocarsi una finale a fine giugno.

È un traguardo che stimola anche Antonio Conte, mai andato oltre una semifinale europea nella sua carriera da allenatore e che farebbe compiere alla sua squadra un ulteriore step di crescita internazionale. Nell’ultimo anno è stato aggiunto un nucleo di potenziali “maestri” di coppa: compagni da seguire per arrivare in fondo. Da Godin (due Europa League vinte e due Champions perse) ad Ashley Young. Fino ad Eriksen (presente nella finale di Champions persa dal Tottenham contro il Liverpool) a Sanchez. Il cileno invece si inserì in un contesto vincente, il Barça, e per due anni imparò come si fa molta strada, con due semifinali europee.