Connettiti con noi

2015

Inter: via Fassone, arriva Cordoba? | GdS

Pubblicato

su

Thohir dà più poteri a Bolingbroke, ma può avvantaggiarsene Mancini

Cambia ancora l’Inter: Erick Thohir ha impresso nelle ultime ore una vera e propria accelerrata per quel che riguarda la struttura dirigenziale del club e, già nei prossimi giorni, potrebbero esserci grossi cambiamenti. Su tutti l’addio dell’attuale direttore generale Marco Fassone, che dovrebbe in sostanza lasciare prima della naturale scadenza del suo contratto (a fine stagione). Al suo posto non arriverà nessuno: l’amministratore delegato Michael Bolingbroke, che ha già alcune deleghe finanziarie, dovrebbe prendere anche quelle relative alla parte sportiva, come Thohir chiede. Possibile invece l’arrivo di un direttore sportivo (ma non è detto che l’addio di Piero Ausilio sia scontato): si fa il nome di Ivan Ramiro Cordoba, ex bandiera nerazzurra ed ex team manager del club fino a un paio di stagioni fa. 

INTER: VIA FASSONE, COSI’ CAMBIA L’ORGANIGRAMMA – Come riporta La Gazzetta dello Sport dunque, Thohir avrebbe ormai avviato il processo: c’è un po’ di timore per i contraccolpi che gli eventuali cambiamenti potrebbero avere sulla squadra, lanciatissima in questo inizio di stagione, ma pare che il rapporto tra Fassone ed il presidente si sia incrinato ultimamente a causa delle enorme spese sostenute in sede di mercato. Possibile che a guadagnarne, alla fine, sia Roberto Mancini, sempre meno allenatore e sempre più manager all’inglese, con deleghe anche per quel che riguarda il mercato. Tra quelli che potrebbero avere più potere anche Javier Zanetti, attuale vice-presidente del club.