Italia, Costacurta: «Mancini ha riavvicinato i tifosi alla Nazionale»

Iscriviti
costacurta
© foto www.imagephotoagency.it

Alessandro Costacurta, vice commissario Figc, ha parlato della Nazionale a margine di un evento tenutosi a Coverciano

Al termine dell’evento “Kick Off“ tenutosi a Coverciano, il vice commissario FIGC Alessandro Costacurta ha illustrato l’importante progetto: «Questo evento è un modo per lanciare e recepire delle idee. L’anno scorso ero dalla parte di quelli che davano le idee, in questo invece sono stato ad ascoltare e mi sono sentito molto partecipe. È stato un bellissimo appuntamento, la concentrazione era massima. Il prossimo passo sarà quello di inserire qualcosa di più tecnico e sportivo nella Federazione. Il mio impegno è questo, credo di averlo dimostrato in questi tre mesi. C’è un settore tecnico da aggiornare. Dobbiamo per esempio sistemare il settore giovanile. Seconde squadre? Non si torna indietro».

Immancabile il commento e il saluto dell’ex difensore rossonera al suo amico Gigi Buffon: «Non sono rimasto sorpreso dal suo tirarsi indietro in ottica Nazionale, l’ho già detto. Si era intuito dalle sue dichiarazioni. Poi è chiaro che mi sarebbe piaciuto salutarlo, ma rispetto le sue scelte. Sarebbe stato bello se tutta la nazione, non solo il mondo Juventus, avesse potuto ringraziarlo per quanto fatto in questi anni. Credo però che ormai non ci sia più molto da fare, anche se una telefonata o un sms non mi costano niente». Su Balotelli e Mancini: «Mancini? Lo ringrazio perché con le sue scelte ha già avvicinato tantissimo la Nazionale ai tifosi. Balotelli? Diventare genitore ti cambia e non c’è nessuno migliore di Mancini per testarlo. Il rendimento in campo è stato all’altezza della convocazione».