Di Biagio: «Barella è un calciatore totale, ecco a chi assomiglia»
Connettiti con noi

Europei

Di Biagio: «Barella l’ho fatto esordire io in Under 21. É un calciatore TOTALE. Ha un entusiasmo contagioso. E vi dico in cosa somiglia a DE BRUYNE e KROOS»

Pubblicato

su

Di Biagio

Le parole di Luigi Di Biagio, ex ct dell’Italia Under 21, su Barella, che aveva fatto esordire in nazionale

Gigi Di Biagio è stato il Ct che nel 20217 ha fatto debuttare Nicolò Barella nell’Under 21. Perciò a La Gazzetta dello Sport ha raccontato a ragion veduta cosa vede nel centrocampista sardo dell’Inter.

L’ESORDIO – «Lui, Mancini e Orsolini. Ma conoscevo Nicolò dall’Under 15, l’avevo allenato anche con l’Under 16, dunque non avevo dubbi: lo chiamavamo “il ragazzino vivace”, a volte anche troppo. Il carattere lo portava a essere disordinato, ma da quel disordine è nata la duttilità che oggi fa la differenza, perché lo fa giocare in tutti i ruoli: play, interno, sottopunta. Calciatore totale».

GIOCO’ CONTRO CEBALLOS – «Sembrava che Ceballos dovesse diventare un fenomeno, invece lo è diventato Barella. Capiva al volo e faceva ciò che l’allenatore voleva da lui, con un entusiasmo contagioso: a volte da “filtrare”, ma lui era così, generoso, disponibile, altruista».

PARAGONI – «Con una fisicità diversa, è un misto fra il primo De Bruyne, che era più centrocampista di adesso, e il primo Kroos, che era più incursore».