Juventus, niente scudetto ma sei da record: tre millennials in una sfida decisiva

Juventus, niente scudetto ma sei da record: tre millennials in una sfida decisiva
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus si gioca lo scudetto a Ferrara contro la Spal. E Allegri fa record di millennials in campo

I bianconeri si giocavano l’ottavo scudetto consecutivo. Un record senza precedenti che però, vista la sconfitta a Ferrara, dovrà attendere ancora di essere messo in cassaforte. La posta in palio non era di poco conto e anche se la Juve non ha vinto oggi, ha motivo di festeggiare comunque.

La festa scudetto può attendere ed Allegri ha già voltato pagina. La testa è al futuro, non solo quello Champions. Oggi è stato il giorno dei millennials e degli esordienti. E si è visto uno scorcio della Juventus di domani. Riepilogando, sono tre i nati dopo il 2000 in campo contemporaneamente: la certezza Kean (2000), il difensore Gozzi (2001, il primo del suo anno ad esordire nella Juve) e Nicolussi  (2000). Come se non bastasse, è anche il giorno dei debutti assoluti in Serie A: Gozzi e Mavdidi (1998)sono alla prima presenza nel massimo campionato italiano. Kastanos (1998) all’esordio con la maglia bianconera. È la Juve dei record. Per lo scudetto si può aspettare. E poi, ironia della sorte, nel giorno dei giovani, a deciderla è Sergio Floccari, 37 anni.