Juventus, Allegri: «Teniamo a distanza il Napoli, ma la vera classifica si vedrà il 29 dicembre»

Juventus, Allegri: «Teniamo a distanza il Napoli, ma la vera classifica si vedrà il 29 dicembre»
© foto www.imagephotoagency.it

Nel post-partita del Derby, l’allenatore della Juventus, Allegri è stato intervistato per commentare la vittoria contro il Torino

Nel post-partita di TorinoJuventus, l’allenatore dei bianconeri, Massimiliano Allegri, è stato intercettato dai microfoni di Sky Sport per commentare la vittoria nel Derby della Mole. Ecco quanto ha detto: «E’ stata una partita equilibrata nel primo tempo dove loro facevano molta pressione, nel secondo loro sono calati mentre noi siamo cresciuti molto sfruttando gli inserimenti e il palleggio. Nella ripresa si poteva vedere che il gol era nell’aria perché stavamo premendo molto. E’ stata bella vittoria perché ci consente di fare una vittoria su un campo difficile contro una squadra che ha fatto una bella partita. 46 punti alla fine del girone di andata? Abbiamo tenuto a distanza il Napoli. La classifica non è veritiera perché dobbiamo incontrare ancora Roma, Atalanta e Sampdoria».

«Poche sostituzioni? Non avevamo difficoltà, la squadra stava funzionando e non c’era necessità di cambiare qualcuno. Facciamo un passetto alla volta, oggi non era semplice. Abbiamo difeso bene e non abbiamo subito gol. Primo tempo scialbo complice la sconfitta di Berna? Direi di no, a Berna abbiamo giocato molto male. Nel primo tempo di oggi pur essendoci state diverse interruzioni, abbiamo avuto un paio di occasioni nitide. Loro con l’inserimento delle mezze ali sono andati in difficoltà. Dobbiamo tuttavia migliorare sul non possesso palla. L’esultanza di Ronaldo? Non l’ho vista. Come stimolare un gruppo come la Juve? Domani hanno un giorno libero. La classifica si vedrà il 29 dicembre. Devo tener conto di tutti. Quelli che devono fare la differenza son quelli che han giocato di meno. Squadra da evitare ai sorteggi di Champions? Van bene tutte».