Milan, è tornata la mentalità vincente: rossoneri avanti in tutte le competizioni

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Milan, a prescindere da come finirà la stagione il grande primo grande obiettivo raggiunto è l’aver ricreato la mentalità vincente dei tempi d’oro

Il Milan fa l’esordio in Coppa Italia con un’altra vittoria, sofferta, ai rigori contro il Torino qualificandosi al prossimo turno. Un successo per niente scontato viste le tante assenze e i fitti impegni stagionali e che diventa addirittura “straordinario” se si considera il primo posto detenuto in Serie A e la vittoria del girone di Europa League.

MENTALITÀ – A prescindere da come si concluderà questa stagione infatti il primo grande obiettivo raggiunto da giocatori, staff, dirigenza e proprietà del Milan è l’aver saputo ricreare quella mentalità vincente che ha reso il Diavolo il secondo club più vincente in Europa dopo il Real Madrid. Niente calcoli, niente sbirciatine in casa altrui: questo Milan gioca per vincere ogni partita sempre e comunque.

ORA CAGLIARI – Le buone notizie per Pioli non si trovano però solo nella giornata di ieri: Bennacer e Saelemaekers sono sulla via del ritorno e contro il Cagliari lunedì saranno probabilmente a disposizione. Due rientri fondamentali a cui ovviamente si aggiunge il minutaggio aumentato di Zlatan Ibrahimovic, in campo 45 minuti contro il Torino, e l’ottimo stato di forma di Sandro Tonali e Hakan Calhanoglu.