Milan, Gazidis: «Per tornare grandi servono quattro pilastri»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, ha parlato dei punti cardine che porteranno il club rossonero ai fasti di un tempo

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, ha parlato dei punti cardine che porteranno il club rossonero ai fasti di un tempo.

CALCIO GIOCATO – «Come primo punto dico il calcio giocato. Dobbiamo avere una strategia che tenga sotto controllo i nostri costi, migliorando allo stesso tempo le nostre prestazioni in campo, attraverso l’utilizzo di data analysist, lo scouting e attraverso le nostre risorse, come Paolo Maldini. Inoltre, abbiamo bisogno di un calcio verticale e dotato di giocatori giovani e forti tecnicamente. Si dice che il campionato italiano sia per vecchi, ma noi abbiamo una squadra con un’età media molto bassa e con un leader vecchio come Ibrahimovic»

STADIO – «Il secondo pilastro è lo stadio. In Italia solo necessari e qui a Milano abbiamo l’opportunità più straordinaria di costruire il miglior stadio del mondo»

MODERNIZZAZIONE – «C’è molto da fare sul lato digitale: nuove app, nuovi eventi – come quello organizzato durante il lockdown con Rocnation -, tour digitali e nuovi sponsor che si stanno unendo al nostro progetto»

PANORAMA CALCISTICO – «I tempi di crisi possono produrre cambiamenti e noi vogliamo essere al centro del panorama e delle discussioni in tutti gli ambiti: con la UEFA, con la FIFA e con la Federazione qui in Italia. Questo quattro pilastri ci aiuteranno ad essere più forti e più competitivi a livello internazionale».