Milan Maignan: «Ecco cosa mi hanno detto, non è la prima volta»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Milan Maignan: «Ecco cosa mi hanno detto, non è la prima volta»

Pubblicato

su

Maignan

Le parole di Mike Maignan, portiere del Milan, dopo i cori razzisti che ha ricevuto da parte dei tifosi dell’Udinese

Il portiere del Milan Mike Maignan ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria dei rossoneri dove ha spiegato cos’è successo in occasione della sospensione della partita dopo i cori razzisti da parte dei tifosi dell’Udinese. Di seguito le sue parole su cosa è successo in quella occasione.

COSA È SUCCESSO OGGI  «Ho sentito scimmia quando sono andato a prendere la palla. Quando poi sono tornato ho chiamato il quarto perché l’avevo sentito di nuovo. Non è la prima volta che succede con me. Sono persone ignoranti. I veri tifosi vengono per tifare la squadra , fischiare è normale ma queste cose non devono accadere». 

COSA BISOGNA FARE PER EVITARE – «Per aiutare i giocatori che hanno subito questa cosa. Sono tra virgolette tifosi possono rimanere fermi a casa e non venire allo stadio. Se i figli sanno che il papà hanno questi atteggiamenti è una vergogna. Noi giocatori possiamo reagire solo così. Dire quello che succede sul campo. Quelli che devono prendere le decisioni forti è la Procura che prende le nostre parole dopo le partite».

CONTINUA A LEGGERE SU MILANNEWS24.COM