Milan-Parma 2-1: pagelle e tabellino

Milan-Parma 2-1: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Milan-Parma, 14ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Si è conclusa con il risultato di 2-1 la sfida valevole per un posto nell’Europa che conta tra il Milan e il sorprendente Parma di D’Aversa. Una partita che, fin dalle prime battute, prometteva tantissimo, ma che, almeno fino alla seconda frazione, non è riuscita a mantenere l’adeguato interesse, a causa del quasi totale, ma infruttuoso, possesso palla dei padroni di casa. Il ritorno in campo delle due squadre si rivela, invece, ben più convincente e gli ospiti riescono a passare clamorosamente in vantaggio con Inglese. A riportare, però, il risultato sui giusti binari ci pensa il solito Cutrone che, com’è ormai abitudine, si rivela il giovanissimo leader di una squadra che sembra ormai dipendere fortemente dalla sua carica. Ad archiviare la pratica ci pensa, poi, Kessié che realizza il calcio di rigore, assegnato dopo il consulto del VAR. Con questa vittoria, il Milan si porta momentaneamente a quota 25 punti, al quarto posto in classifica che significa Champions League, in attesa della partita della Lazio. Il Parma, invece, rimane ancorata a quota 20, con il rischio di essere sorpassato dalle squadre che giocheranno prossimamente.

Milan-Parma 2-1: tabellino

Marcatori: 5′ st, Inglese (P); 10′ st, Cutrone (M); 20′ st, Kessié (M)

Milan (4-3-3): Donnarumma 6; Calabria 6.5, Abate 6.5, Zapata 6, Rodriguez 6.5; Mauri 5.5 (8′ st, Borini 6), Bakayoko 6, Kessie 6.5; Suso 6 (44′ st, Castillejo 5.5), Cutrone 7, Calhanoglu 6.5.

Parma (4-3-3): Sepe 6; Gagliolo 5.5, Bruno Alves 6, Bastoni 5, Iacoponi 6; Barillà 6.5, Scozzarella 6 (33′ st, Stulac 5.5), Grassi 6.5 (38′ st, Ceravolo ng); Biabiany 6, Inglese 6.5, Gervinho 5 (18′ st, Ciciretti 5.5).

Arbitro: Gianpaolo Calvarese

Note: Ammonizioni: Biabiany (P), Borini (M), Iacoponi (P), Castillejo (M)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ MILAN:

Cutrone 7: come al solito, il suo carattere indemoniato è la costante forza in più di una squadra che sembra, per molti aspetti, quasi dipendente dalla sua grinta. Oltre a realizzare un gol straordinario e a entrare nel secondo, lotta con la solita forza e cerca la doppietta ogni volta che il pallone gravita intorno a lui

PEGGIORE IN CAMPO ˗ MILAN:

José Mauri 5.5: rispetto alla buona impressione che aveva suscitato giovedì contro il Dudelange, questa volta non risultato quasi mai decisivo e incisivo.

MIGLIORE IN CAMPO ˗ PARMA:

Grassi 6.5: ha il demerito di sprecare qualche occasione capitatagli sui piedi, ma è anche colui che meglio di ogni altro, riesce a inserirsi con costanza tra le linee, creando i pericoli maggiori. Buona anche la sua prova a centrocampo

PEGGIORE IN CAMPO ˗ PARMA:

Gervinho 5.5: da lui ci si aspettava molto, in particolare dalla sua velocità straordinaria: oggi, però, ha poco spunto e spinta, anche per merito di un Milan ben piazzato. Esce per infortunio all’inizio della prima frazione


Milan-Parma: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Come nel primo tempo, la partita inizia in maniera spettacolare ma, a differenza della prima frazione, le due squadre riescono anche a realizzare reti qualitativamente molto belle. Prima il vantaggio parmense firmato Inglese, poi l’immediato e rabbioso pareggio rossonero firmato dal solito Cutrone. Dopo aver rischiato di perdere il pallino del gioco all’inizio di frazione, la squadra di Gattuso lo riconquista subito, trovando addirittura il vantaggio con il rigore trasformato da Kessié, dopo il consulto del VAR, per fallo di mano di Bastoni. Nei minuti finali, occasioni, anche se meno nitide, da una parte e dall’altra, con Cutrone sempre il più attento a rendere la sua squadra pericolosa.

52’ ˗ Finisce qui: i Rossoneri conquistano una vittoria importantissima, ribaltando il match: è 2-1

51’ ˗ Gagliolo rimane a terra dopo un colpo alla testa ma Calvarese non fischia

50’ ˗ Ammonizione per Castillejo, che ha interrotto l’azione del Parma

49’ ˗ Il Milan gestisce i minuti di recupero in maniera perfetta

48’ ˗ Rodriguez guadagna la rimessa dal fondo dopo il pressing di Biabiany

45’ ˗ Assegnati 6’ di recupero

44’ ˗ Cambio per il Milan: esce Suso, entra Castillejo

42’ ˗ Cross sbilenco di Iacoponi, direttamente sul fondo

40’ ˗ Occasione Milan. Cutrone, con l’appoggio di Borini, riconquista il pallone a centrocampo: il suo tiro dalla distanza finisce alto sopra la traversa

38’ ˗ Cambio per il Parma: esce Grassi, entra Ceravolo

38’ ˗ Occasione Parma. In posizione regolare, Grassi si beve tutta la difesa rossonera ma il suo tentativo di raggiungere il pallone è leggermente in ritardo per incutere troppo timore a Donnarumma

36’ ˗ Occasione Milan. Match point fallito da Kessié che controlla con il sinistro e calcia con il destro dal limite dell’area, scagliando, però, il pallone alto sopra la traversa

35’ ˗ Iacoponi mette fuori gioco Cutrone, regalando, però, il pallone a Calhanoglu, lesto a conquistarlo: il suo tentativo di cross non porta altro che un calcio d’angolo

34’ ˗ Sepe, in difficoltà per il pressing, è costretto a mettere in calcio d’angolo

33’ ˗ Cambio per il Parma: esce Scozzarella, entra Stulac

30’ ˗ Intervento provvidenziale di Donnarumma in anticipo sul tentativo di inserimento di Grassi

28′ – Ammonizione per Iacoponi

27′ – Ammonizione per Borini, prima del calcio di rigore

26’ ˗ GOL MILAN!!!! Kessié trasforma il penalty, spiazzando il portiere

13’ ˗ Calcio di rigore per il Milan per il fallo evidente di Bastoni con le mani, con un intervento molto simile a un bagher, dopo la consultazione del VAR

20’ ˗ Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Donnarumma conquista il pallone, permettendo subito ai suoi di ripartire in contropiede

18’ ˗ Bruno Alves sbaglia un tocco decisivo come ultimo uomo, rischiando di mettere Cutrone nelle condizioni di trovarsi da solo davanti alla porta ma un suo tocco sbagliato vanifica la ghiotta occasione

18’ ˗ Cambio Parma: esce un dolorante Gervinho, entra Ciciretti

17’ ˗ Occasione Milan. Rodriguez tenta la conclusione volante dal limite dell’area ma il suo diagonale finisce a pochi centimetri dal palo

16’ ˗ Prima ammonizione del match: Biabiany

16’ ˗ Gervinho tenta il tiro dal limite dell’area ma viene respinto

13’ ˗ Grassi tenta l’inserimento in area di rigore, cercando di colpire il pallone al volo, senza riuscirci

10’ ˗ GOL MILAN!!!! Ancora una volta Cutrone: conquista palla negli ultimi 30 metri e, dopo una respinta, trova il gol con un preciso destro che bacia il palo e supera Sepe. Il VAR conferma la scelta dell’arbitro, per via di una posizione potenzialmente ostacolante di Calhanoglu

8’ ˗ Cambio per il Milan: esce José Mauri, entra Borini

7’ ˗ Barillà, forse, colpisce con la mano in area di rigore ma Calvarese non fischia e il VAR, ancora una volta, conferma la sua decisione

6’ ˗ La difesa parmense interrompe lo spunto del Milan, tentando il contropiede

5’ ˗ GOL PARMA!!!! Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Inglese svetta più in alto di tutti, anticipando i marcatori e infilando Donnarumma

4’ ˗ Ancora calcio d’angolo per il Parma, sempre su cross di Barillà, contrastato da Cutrone

3’ ˗ Calabria interviene sul cross di Barillà, spedendo il pallone in corner

2’ ˗ Sepe sbaglia il rilancio, mandando direttamente il pallone in fallo laterale

2’ ˗ Occasione Milan. Calhanoglu ci prova dalla distanza, tanta potenza, tanta precisione ma tiro alto sopra la traversa

1’ ˗ Rilancio errato di Zapata che permette agli ospiti di ripartire

1′ – Le due squadre sono rientrate in campo dagli spogliatoi: tocca al Parma a battere il primo pallone

SINTESI PRIMO TEMPO: Inizio di partita scoppiettante e spettacolare con entrambe le squadre che si dimostrano molto volitive e aggressive, creando fin dalle prime battute occasioni molto insidiose. Rispetto alla partita di giovedì, la formazione di Gattuso appare fin da subito concentrata, nonostante gli uomini di D’Aversa si rivelino molto bravi ad andare vicinissimi al vantaggio con Barillà. La pressione del Milan aumenta e il Parma inizia a trovare sempre più difficoltà a uscire dalla sua metà campo. La squadra di D’Aversa cala vistosamente il suo rendimento rispetto all’inizio di partita e il Milan ne approfitta, andando vicinissima al gol con Suso e Calabria. Dopo più di 20 minuti di apnea, il Parma si riaffaccia in avanti, senza però creare particolari scompigli. Nei minuti finali, la partita si assesta in sostanziale equilibrio, senza più troppi lampi da una parte e dall’altra.

45’ ˗ Primo tempo che si conclude senza recupero: è 0-0

44’ ˗ Abate indemoniato e tarantolato tenta di riconquistare il pallone, in un primo tempo, regolarmente, poi con un fallo: calcio di punizione da una posizione vicina alla bandierina

43’ ˗ Fallo di Calabria su Barillà: il Parma può ripartire

42’ ˗ Abate prova a impostare per poi lasciare a Suso lo spunto per il cross che Cutrone non riesce a raggiungere

39’ ˗ Rodriguez tenta l’affondo decisivo sulla fascia: solo rimessa dal fondo

38’ ˗ Contatto Kessié˗Scozzarella in area di rigore parmense: Calvarese non fischia e il VAR conferma la sua decisione

37’ ˗ Occasione Parma. Sugli sviluppi del calcio di punizione, Gagliolo, completamente libero al centro dell’area, incoccia alla perfezione di testa mandando il pallone a pochi centimetri dal palo

36’ ˗ Intervento irregolare di Bakayoko a circa 25 metri dalla porta difesa da Donnarumma: calcio di punizione battuto da Scozzarella

35’ ˗ Palla lunga di José Mauri direttamente in fallo laterale

32’ ˗ Chiusura perfetta di Biabiany in corner

31’ ˗ Iacoponi tenta il cross, respinto da Rodriguez: calcio d’angolo per il Parma che si riaffaccia in avanti dopo minuti di apnea

29’ ˗ Perfetta chiusura di Calhanoglu sul tentativo di apertura di Biabiany su Gervinho

28’ ˗ Occasione Milan. Suso si prende il pallone, portandosi al limite dell’area di rigore, per poi lasciar partire un tiro insidioso direttamente all’angolino basso, messo in calcio d’angolo da un provvidenziale intervento di Sepe in estensione

27’ ˗ José Mauri prepara la conclusione dalla distanza: respinta dal sacrificio di Iacoponi

26’ ˗ Ennesimo intervento di un Gagliolo troppo nervoso, su Suso questa volta

25’ ˗ Cutrone cade in area, dopo il contatto con Bastoni, all’interno dell’area di rigore ma Calvarese non concede alcun rigore

24’ ˗ Pessimo tentativo di cross di Calhanoglu: palla sul fondo

24’ ˗ Fase di stanca in mezzo al campo, allo scopo di recuperare energie dopo il grande inizio

22’ ˗ Sugli sviluppi del corner, dopo una deviazione, Sepe non ha problemi a bloccare con presa a terra

22’ ˗ Spunto di Cutrone che conquista un calcio d’angolo, dopo la deviazione di Bastoni

21’ ˗ Il primo veloce contropiede di Gervinho viene efficacemente fermato dal recupero determinante di Bakayoko

19’ ˗ Occasione Milan. Kessiè cerca l’incrocio del secondo palo da posizione defilata, al limite dell’area, ma il suo tiro si spegne sul fondo senza troppi patemi d’animo per il portiere

17’ ˗ Occasione colossale Milan. Penetrazione efficace di Calabria sul centrodestra fino al fondo del campo: il cross rasoterra in mezzo del terzino attraversa tutta l’area, senza trovare la deviazione di nessun attaccante

16’ ˗ Iacoponi si porta il pallone fuori dal campo, in un facile disimpegno, regalando la rimessa ai padroni di casa

14’ ˗ Occasione Milan. Kessié prepara la conclusione dai 30 metri che finisce a pochi centimetri dal palo alla sinistra della porta difesa da Sepe

12’ ˗ Calahanoglu prepara il tiro con il sinistro dalla distanza ma la sua conclusione finisce direttamente in curva

10’ ˗ Occasione Parma. Barillà, completamente libero al centro dell’area, non controlla ben su cross arretrato di Grassi, vanificando l’occasione più ghiotta fin qui creata. Calcio d’angolo per i Ducali

9’ ˗ Primo calcio d’angolo sprecato dal Milan, con un tiro dalla distanza senza grandi pretese da parte di José Mauri

7’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione fischiato a Gagliolo, Suso tenta il cross testa alla ricerca di Bakayoko ma la difesa respinge. Nel prosieguo dell’azione, Sepe è bravo a respingere dopo il successivo tocco di testa di Zapata

6’ ˗ Iacoponi tenta il cross dalla sinistra ma il suo tentativo si perde sul fondo

5’ ˗ José Mauri tenta l’inserimento in area di rigore su cross dalla destra ma Sepe intuisce, anticipando il centrocampista

4’ ˗ Efficace copertura di Abate sullo spunto di Gervinho

3’ ˗ Fuorigioco di rientro fischiato a Gervinho

2’ ˗ Occasione Parma. Grassi raccoglie una respinta in area di rigore e prova a sorprendere Donnarumma sul palo lontano: poca precisione per lui

1’ ˗ Occasione Milan. Cutrone controlla dal limite dell’area e lascia partire una conclusione che Sepe non ha problemi a bloccare: solo potenza ma poca precisione

1’ ˗ Calvarese fischia il calcio d’inizio: è la squadra di casa a battere il primo pallone

Milan e Parma sono scese in campo e sono pronte a dare inizio al primo incontro della 14° domenica di Serie A


Milan-Parma: formazioni ufficiali

Milan (4-3-3): Calabria, Abate, Zapata, Rodriguez; Mauri, Bakayoko, Kessie; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

Parma (4-3-3): Sepe; Gagliolo, Bruno Alves, Bastoni, Iacoponi; Barillà, Scozzarella, Grassi; Biabiany, Inglese, Gervinho.


Milan-Parma: probabili formazioni e pre-partita

Qui Milan. A causa delle defezioni dovute agli infortuni, Gattuso sarà costretto a fare scelte quasi obbligate, in molte zone del campo. Come noto, mancherà ancora per un turno la stella della squadra, Higuain, vittima disciplinare dalla gara contro la Juventus. A coprire la fascia sinistra, dovrebbe esserci Borini, autore del gol record in Europa League, a pochi secondi dal suo ingresso. Suso e Cutrone saranno, invece, le due frecce del reparto d’attacco, insieme a Calhanoglu. A centrocampo, infine, dovrebbe trovare spazio José Mauri.

Qui Parma. Le due vittorie di fila contro Torino e Sassuolo hanno galvanizzato un ambiente che si trova sorprendentemente al sesto posto in classifica, a solo due lunghezze dal Milan. Una vittoria consentirebbe, dunque, un sorpasso che potrebbe voler anche dire Champions League. Per l’occasione, D’Aversa recupera Gobbi, che però partirà dalla panchina. Bastoni dovrebbe ancora essere confermato in mezzo alla difesa, con Gagliolo esterno. Sicuri assenti della partita, saranno Dimarco e Siligardi. Davanti, infine, ballottaggio tra Biabiany e Ciciretti con il primo favorito.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Abate, C. Zapata, R. Rodríguez; Kessié, Mauri, Bakayoko; Suso, Cutrone, Çalhanoglu.

PARMA (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Bastoni, Gagliolo; Barillà, Štulac, Grassi; Gervinho, Inglese, Biabiany.


Milan-Parma: precedenti

Quella che andrà in scena a San Siro tra Milan e Parma sarà la 33° occasione di confronto tra le due formazioni nel capoluogo lombardo. Il bilancio pende nettamente a favore della squadra di casa, che guida con 17 vittorie; 8 sono i pareggi e 7 le vittorie della formazione emiliana. A causa delle beghe giudiziarie alle quali i Ducali sono stati costretti negli ultimi anni, l’ultimo precedente risale al 2014/2015: in quell’occasione, i Rossoneri riuscirono a vincere con un netto 3-1, siglato dalla doppietta di Menez e dal gol di Nocerino, di Zaccardo la rete parmense. Per trovare una vittoria esterna bisogna risalire, invece, al 2013/2014, quando i Ducali si imposero con un netto 4-2, guidato da uno straripante Cassano. Il risultato più frequente è stato, stranamente, l’1-1, insieme al 2-1. La partite con il maggior numero di gol, infine, risale alla stagione 2005/2006: un 4-3 scoppiettante firmato, tra gli altri, da Kakà, Shevchenko, Gilardino.


Milan-Parma: arbitro

Sarà Gianpaolo Calvarese l’arbitro designato a dirigere la sfida delle 12.30 tra Milan e Parma. Per il fischietto della sezione di Teramo, classe ’76 e ingegnere di professione, sarà la partita numero 9 in stagione, tra Serie A e Coppa Italia. Calvarese, che con i padroni di casa ha un bilancio favorevole (9 vittorie su 13 partite), ha già arbitrato i Rossoneri in questa stagione, in occasione della vittoria contro il Chievo. Ma l’arbitro di Teramo ha già diretto anche i Ducali, nell’importante vittoria ottenuta contro il Cagliari alla 5° giornata. Per l’occasione, Calvarese sarà coadiuvato dagli assistenti Longo e Galetto, il quarto uomo sarà Marinelli, mentre alla sezione VAR ci sarà il sig. Paolo Valeri di Roma.


Milan-Parma Streaming: dove vederla in tv

Milan-Parma sarà trasmessa a partire dalle ore 12.30 in diretta streaming per pcsmartphonetabletsmart tv e console su tutti i device compatibili tramite app DAZN, gratuitamente per gli abbonati Mediaset Premium e a pagamento per quelli Sky Sport (anche in tv attraverso decoder Sky Q per tutti coloro che hanno acquistato il ticket aggiuntivo), ma sempre tramite app DAZN. Clicca qui per abbonarti un mese gratis a DAZN.