Montella preserva il Milan: «Non rischiamo Suso. Io ct? Ulivieri…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Vincenzo Montella alla vigilia del match di Europa League tra Milan ed Austria Vienna: sull’ipotesi come CT…

Vincenzo Montella, allenatore del Milan, ha parlato ai microfoni di Sky Sport alla vigilia del match di Europa League contro l’Austria Vienna. Toccata e fuga anche sull’ipotesi di un ruolo in Nazionale: «Io come commissario tecnico part-time per la Nazionale italiana? Non penso che il presidente Ulivieri lo permetta, gli piace dare posti di lavoro a più persone possibili. Adesso alleno il Milan e ho tutta la concentrazione possibile rivolta a quest’opportunità. Quando non ero tesserato per nessuno abbiamo fatto una chiacchierata con Lippi, c’è stato un utilissimo scambio di vedute per me e ora penso al Milan. In Figc c’è bisogno di persone che sappiano fare politica sportiva e abbiano un passato, qualche ex azzurro potrebbe poi fare da trait d’union tra la Federazione e la squadra».

Prosegue e conclude Montella: «Dobbiamo tornare a essere il Milan, non possiamo accontentarci di una buona prestazione a Napoli. Abbiamo perso contro Napoli e Roma e non abbiamo demeritato, dobbiamo provare a crescere e talvolta lo si fa anche attraverso le sconfitte. Adesso affronteremo squadre alla nostra portata e sono fiducioso. Vogliamo passare il girone di Europa League e farlo con una giornata d’anticipo. Futuro? Ormai ci sono abituato, ho imparato a gestire i momenti meno positivi della carriera ed è un passo che come allenatore ti fa fare un salto di qualità. Fa parte del mio lavoro essere sotto osservazione e accettare le critiche. Suso? Non sta bene, non abbiamo voglia di rischiarlo per recuperarlo in vista di domenica».