Clausura e tv spente? No, il Napoli guarda la Juventus in ritiro

napoli
© foto www.imagephotoagency.it

Tv spente e ritiro, non proprio: il diktat di Sarri è stato seguito fino a un certo punto e il Napoli ha visto con attenzione Spal-Juventus

«Non guardate la Juventus, tanto vince di sicuro» avrebbe detto Maurizio Sarri ai giocatori del Napoli in settimana. E infatti la Juventus ha vinto contro l‘Atalanta nel recupero di Serie A e si è portata a più quattro sugli azzurri. Un diktat simile pare che sia arrivato anche per il posticipo di ieri sera contro la Spal, ma stavolta il Napoli ha “disobbedito” e i giocatori hanno osservato la partita del Mazza in tv, anche se non tutti l’hanno seguita fino al novantesimo. Stando al retroscena raccontato da Il Corriere dello Sport, i giocatori hanno seguito con attenzione almeno il primo tempo di Spal-Juventus nell’open space del Golden Tulip, l’albergo che da qualche anno è diventato sede fissa del Napoli. Dopo il rammarico per il successo sull’Atalanta in settimana, è arrivato un mezzo sorriso per il pari con la Spal.

A Napoli Juventus in tv e ritiro: la clausura di Sarri

Il Napoli era in ritiro, una scelta piuttosto inusuale. Maurizio Sarri, però, ha voluto dare un forte segnale all’ambiente: vuole concentrazione da adesso fino alla fine di questa Serie A, perché il sogno Scudetto non è ancora tramontato. E lo sarà ancora meno in caso di successo oggi contro il Genoa. Solitamente Sarri lascia andare i giocatori a casa dopo l’allenamento di rifinitura prima della partita, ma stavolta ha optato per dormire tutti assieme e preparare al meglio Napoli-Genoa. Una sorta di clausura con l’obiettivo di non perdere di vista i tre punti, fondamentali per il prosieguo del campionato. Al Napoli serve un en-plein di vittorie per poter tornare a vincere lo Scudetto, adesso è nelle condizioni di poter decidere il proprio destino e di non dover attendere più passi falsi della Juve. Chissà, magari Sarri permetterà ai suoi di vedere le partite in tv.