Neuer prossimo al rientro ma avvisa: «La carriera è a rischio»

neuer
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo un lunghissimo tempo passato ai box, Manuel Neuer è vicino al rientro ma avverte che se dovesse ricapitargli qualcosa al piede non giocherebbe più

Solo sette partite disputate nell’ultimo anno. Una miseria per chi si è insignito, meritatamente, del titolo di miglior portiere del mondo. Manuel Neuer vuole mettersi alle spalle l’infortunio che lo tiene lontano dal campo da settembre, a causa della frattura del metatarso del piede sinistro. Un lungo calvario per Neuer che ora vede finalmente la luce: «Entro una settimana dovrei tornare ad allenarmi in campo. Questa è una cosa importante in vista dei Mondiali, almeno ci arriverei con qualche partita nelle gambe. Penso di poter scendere in campo prima che la stagione finisca, ma è difficile adesso dare dei tempi precisi. La riabilitazione mi sta sfiancando ma sono impaziente di tornare. Gli sportivi sono sempre ambiziosi e fa male quando si è inermi per tanto tempo. Gli alti e bassi fanno parte del percorso di recupero, bisogna fare piccoli passi. Ci siamo posti degli obiettivi nel percorso e man mano li abbiamo raggiunti tutti. Sono molto grato ai miei dottori, fisioterapisti e personal trainer che mi sono stati accanto alla grande». Sul futuro, però, il portiere è un po’ preoccupato e predica calma: «Adesso è molto importante che al piede non mi accada più nulla, altrimenti la mia carriera sarebbe a rischio. Devo fare molta attenzione».