Perisic, dimenticato lo United: è lui la nuova anima dell’Inter

Perisic
© foto www.imagephotoagency.it

Sembra passata un’eternità, ma tutto è cambiato nell’universo di Ivan Perisic: da stella in partenza a riferimento dell’Inter

E pensare che quest’estate era sull’altare dei sacrificabili nel nome del Fair Play Finanziario: il pressing del Manchester United ha fatto pensare che sarebbe potuto andar via, che Ivan Perisic – dopo un paio di stagioni tra alti e bassi – avrebbe potuto lasciare la Milano nerazzurra per la Premier League e soprattutto per José Mourinho. Invece, l’Inter è riuscita a mettere a posto i conti con cessioni minori e ha trattenuto di forza il croato. Due mesi più tardi, la situazione appare ben diversa.

NUOVO CAPITANO – Le ultime settimane sono state una rivelazione, come ha confermato “La Gazzetta dello Sport”: il rinnovo fino al 2022, i dialoghi e gli scherzi con i compagni, il rendimento più uniforme in campo, dove Luciano Spalletti conta su di lui per trascinare l’Inter al traguardo, ovvero il ritorno in Champions League dopo molti anni. Proprio il tecnico di Certaldo è stato fondamentale per ridare importanza al croato, che forse si era sentito messo da parte: lui stesso non era soddisfatto di quanto aveva dato finora alla causa nerazzurra. Tre gol – tutti importanti – e la sensazione di aver finalmente trovato la giusta collocazione nello scacchiere dell’Inter.