Quagliarella duro: «Dobbiamo farci un esame di coscienza»

samp-milan quagliarella
© foto Valentina Martini

Fabio Quagliarella ai microfoni di Sky Sport commenta la dura sconfitta contro l’Inter chiedendo scusa ai tifosi della Sampdoria

Morale a terra. 9 reti subite in due partite, cinquina subita in casa dove sono inciampate squadre come la Juve e la Roma. La Sampdoria sembra entrata in un periodo nero e Fabio Quagliarella prova a spiegare i motivi: «Oggi per noi doveva essere la partita del riscatto dopo la brutta figura col Crotone. Ne abbiamo fatta un’altra. Dobbiamo stare zitti e chiedere scusa a tifosi e società. Ci sta perdere, ma non così. Il risultato ci fa male, dobbiamo resettare tutto e ripartire». Unica nota positiva sono stati gli applausi del pubblico, sempre numeroso del Ferraris«Ci hanno dato un segnale molto importante perché la gradinata ha cantato fino al novantesimo e hanno continuato a cantare anche oltre. Siamo in debito e dobbiamo farci un esame di coscienza e capire dove abbiamo sbagliato. I giocatori escono nei momenti di difficoltà, è ora che si vede chi ha i famosi attributi».