Retroscena Mondonico, gioie e dolori nell'anno di Napoli - Calcio News 24
Connettiti con noi

2018

Retroscena Mondonico, gioie e dolori nell’anno di Napoli

Pubblicato

su

mondonico

Interessante retroscena su Mondonico, quando il compianto allenatore sedeva sulla panchina di un Napoli non proprio come quello di Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri

Emiliano Mondonico, nel 2000, si sedette per 7 mesi sulla panchina del Napoli. La società allora apparteneva a Giorgio Corbelli e Corrado Ferlaino, e non stava, di certo, vivendo il suo momento più florido. Mondo sostituì Zdenek Zeman dopo 6 giornate di campionato, quando la squadra galleggiava già nel mare agitato della bassa classifica. I due patron, nel corso del mercato di riparazione, poi misero sotto contratto il brasiliano Edmundo.

Ma le cose non andarono per il verso giusto, come ricorda Il Mattino. Sia perchè era il Napoli del doppio patron, immaginate quindi la difficoltà nel prendere le decisioni insieme, ma soprattutto per il clima che si respirava all’interno dello spogliatoio, il quale non remava proprio nello stesso verso del suo allenatore. Sia i titolari che le riserve erano scontenti della guida tecnica, con Capitan Pecchia in testa: «Mondonico dice che io capeggiavo il clan contro di lui? Mondonico chi?!» le aspre dichiarazioni di qualche anno fa ad una radio. Quel Napoli retrocesse in Serie B per soli 2 punti, complice la vittoria del Verona ai danni del Parma, sulla cui regolarità ci si interroga ancora. Uno dei pochi miracoli non riusciti al Mondo.