Rizzoli a tutto Var: «Ci sono due nuove proposte. Orsato pronto per la rivincita al Mondiale»

rizzoli arbitro
© foto www.imagephotoagency.it

Gianluca Rizzoli, designatore degli arbitri di Serie A, ha parlato a 360 gradi: dal Var ai Mondiali passando per Orsato

Nel giorno in cui inizia il Mondiale, La Gazzetta dello Sport non poteva che dar voce a chi a arbitrato l’ultima finale della Coppa del Mondo, Gianluca Rizzoli. L’attuale designatore arbitrale per la A adesso ne parla così: «Certo, il campo manca tantissimo, specie in momenti simili. Però è splendido uguale condividere le emozioni in un’altra veste: nel 2014 chiamavo io, ora rispondo». Ci sarà comunque qualcun altro a tenere alto l’onore italiano: «Fa piacere ed è una gratificazione per il lavoro svolto. Pure sulla Var siamo all’avanguardia: non è un caso che per la gara inaugurale ci siano ai monitor Irrati e Orsato. Orsato potrebbe prendersi una rivincita al Mondiale, fare la finale da Var. Sarebbe un giusto riconoscimento alla sua professionalità».

Quindi il pensiero corre al Var«Cercheremo d’intervenire con più uniformità, quando la scelta dell’arbitro in campo non è supportabile. Per chiarire: un contatto anche minimo fa rientrare l’episodio tra quelli interpretabili e allora resta la decisione live. Se invece si basa su qualcosa che le immagini smentiscono, è tempo di Var». Due, inoltre, le nuove proposte presentate all’Ifab: richiesta del Var da parte degli allenatori e uso della tecnologia sui secondi gialli. Anche se è difficile che, al momento, vengano accolte. Il calcio corre veloce, i cambiamenti sono all’ordine del giorno.