Connettiti con noi

2015

Roma: 4 tifosi identificati e denunciati

Pubblicato

su

Striscioni contro Antonella Leardi: il Ministro Alfano annuncia i Daspo

E’ stato ieri il Ministro dell’Interno in persona, Angelino Alfano, a dare l’annuncio dell’identificazione di quattro ultrà della Roma colpevoli di aver esposto uno striscione offensivo nei confronti di Antonella Leardi, la madre del tifoso del Napoli Ciro Esposito, ucciso l’anno scorso dall’ultras romanista Daniele De Santis, durante l’ultima partita tra giallorossi e azzurri. Un annuncio forse un po’ eccessivo ed incauto, visto che molti altri tifosi della Roma sono ancora in via di identificazione e potrebbero prendere le contromisure. 

TIFOSI DENUNCIATI – Adesso i quattro tifosi della Roma, dice Alfano, saranno denunciati a piede libero: alcuni di loro avevano provato addirittura a nascondersi dietro dei lenzuoli, consapevoli di essere ripresi dalle telecamere di videosorveglianza, ma senza successo. Per tutti ci sarà un provvedimento di Daspo (espulsione dalle manifestazioni sportive) e decadimento di abbonamento e tessere di fidelizzazione. Si tratta di tifosi della Roma, dicevamo, tutti compresi però tra i 22 e 28 anni (uno di loro avrebbe anche un precedente penale per rapina e lesioni). Altri sei o sette ultrà sono ancora in via di identificazione e nelle prossime ore potrebbero esserci novità, mentre ieri Rudi Garcia in conferenza stampa ha preferito non affrontare l’argomento limitandosi a parlare di calcio.