Iturbe al Torino: firma a un passo

Iturbe al Torino: firma a un passo
© foto www.imagephotoagency.it

Iturbe mette il turbo verso la Ligue 1: è questa la notizia rimbalzata dalla Francia, ma il Torino si fa avanti. Le ultimissime sui granata, che si avvicinano sempre di più

FUTURO ITURBE: FIRMA VICINA, 29 DICEMBRE – La firma del giocatore con il Torino adesso è a un passo. L’attaccante esterno tornerà a breve dalle vacanze in patria e la sua volontà è quella di andare subito ad allenarsi con la squadra di Sinisa Mihajlovic. Lo stesso tecnico sta premendo per avere il sudamericano prima possibile e intanto il Torino cerca pure di sfoltire la rosa. Josef Martinez e Mattia Aramu infatti dovranno fare le valigie: secondo Tuttosport per il primo ci sono voci dalla Bundesliga, per il secondo il Pescara.

FUTURO ITURBE: RINCON AIUTA, 28 DICEMBRE – L’aiuto più grande per il Torino nella trattativa per il sudamericano può arrivare da Tomas Rincon, passato quasi ufficialmente dal Genoa alla Juventus. Il venezuelano era un obiettivo del Genoa, che studiava l’affare Iturbe proprio in relazione a un possibile scambio con Rincon: logico pensare che adesso tutto vada risistemato e il Genoa sia più indietro. Stando a Tuttosport la volontà di Iturbe è quella di andare al Torino e il giocatore stesso starebbe premendo per poter tornare dalle vacanze direttamente in granata, i club stanno trattando.

FUTURO ITURBE: IL GENOA SI INSERISCE, 27 DICEMBRETorino e Genoa continuano a dialogare con la Roma per acquistare l’argentino Juan Iturbe. Il Torino sembrava essere in vantaggio, ma nella giornata di ieri sono stati fatti grossi passi avanti dal grifone, che in questo momento potrebbe soffiare il calciatore ai granata. Il futuro dell’attaccante, però, è ancora tutto da decidere, anche perché, Rincon, che doveva essere al centro della trattativa tra Genoa e Roma, è vicinissimo alla Juventus. Possibile, dunque, che i giallorossi, senza il venezuelano, preferiscano lasciare il proprio calciatore al Torino.

FUTURO ITURBE: ROMA E GENOA DIALOGANO, 26 DICEMBRE – Su Iturbe piomba forte il Genoa. Secondo quanto riportato da Sky Sport, le due società sono a dialogo per l’esterno offensivo, pupillo del presidente rossoblù Preziosi. Chiave della trattativa potrebbe essere proprio il genoano Rincon, da tempo nel mirino della Roma.

FUTURO ITURBE: RITORNO DI FIAMMA ROSSOBLU, 24 DICEMBRE – L’esterno offensivo della Roma è ambito dai club di metà classifica in Serie A. Nei giorni scorsi sembrava cosa fatta il suo passaggio in granata, ma Preziosi è tornato prepotentemente in corsa per accaparrarsi le sue prestazioni. ToroNews scrive che il patron dei liguri è interessato al calciatore dai tempi in cui militava nell’Hellas Verona, provando a prenderlo, senza successo, già nella scorsa sessione invernale di calciomercato. Stavolta potrà giocare sulla carta Rincon con la Roma, ma dovrà subito recuperare terreno sul Toro.

FUTURO ITURBE: MIHA SCHERZI, 20 DICEMBRE – Il sudamericano è un pallino per Sinisa Mihajlovic, il tecnico del Torino vuole l’esterno della Roma già per la partita dell’8 gennaio contro il Sassuolo in Serie A e spinge perché la dirigenza chiuda l’affare. Come si va dicendo da giorni, l’operazione è legata anche al riscatto di Iago Falque: proprio qui si concentrano le attenzioni granata, si dovrebbe chiudere a sei milioni di euro ma il Toro chiede uno sconto stando a Tuttosport. Si attende la risposta della Roma ma comunque c’è ottimismo per l’operazione Iturbe.

FUTURO ITURBE: TORO IN POLE POSITION, 19 DICEMBRE – Juan Iturbe lascerà la Roma nella finestra di mercato invernale e Sinisa Mihajlovic lo aspetta, a braccia aperte, a Torino. Gli affari tra i due club procedono a gonfie vele, basti pensare alle operazioni Bruno Peres o Iago Falque. Secondo quanto scritto da Toro.it, le parti in causa starebbero lavorando su un’operazione in prestito con diritto di riscatto fissato a 10 milioni di euro e 4 anni di contratto all’attaccante esterno ad 1 milione di euro l’anno più bonus.

FUTURO ITURBE, ATTENZIONE AL TORINO, 13 DICEMBRE – Il Lione potrebbe imbastire un’operazione di calciomercato con la Roma che concerne anche Clement Grenier ma il Torino vuole fare sul serio. I granata, impegnati anche a mettere a punto la difesa, sono interessati all’esterno offensivo della società capitolina. Il Toro ha bisogno di giocatori dallo sprint giusto e uno scatto potrebbe farlo in fase di trattative con l’ex Verona. Stando a Tuttosport per ora non c’è un’offerta ufficiale ma Iturbe avrebbe superato Jonathan Biabiany dell’Inter nelle fantasie dei piemontesi.

FUTURO ITURBE: TRIS DALLA SERIE A, 10 DICEMBRE – Il Lione vuole Juan Iturbe ma tre società di Serie A si sono messe sulle tracce dell’ex veronese. Il sudamericano piace al Torino, che vuole rinforzare l’attacco e soprattutto avere delle riserve all’altezza dei titolari. Il Genoa lo punta perché necessita da tempo di esterni, lo stesso dicasi per l’Atalanta, per cui il discorso è più ampio e il romanista potrebbe diventare l’erede di Gomez qualora partisse. Torino, Atalanta e Genoa sono in rimonta, il Lione è avvertito.

Juan Iturbe all’Olympique Lione? A gennaio si può. Bruno Genesio, tecnico del club francese, apre alla candidatura dell’ala d’attacco giallorossa nel corso della conferenza stampa odierna. «L’ideale sarebbe acquisire un attaccante polivalente, che possa essere impiegato sulle fasce laterali così come fare le veci di Lacazette. Sì, il profilo che stiamo cercando potrebbe rispondere al nome di Iturbe. Sarebbe un problema il fatto di non poterlo schierare in Europa League? Sì e no, ci attendono tante partite e necessitiamo di un giocatore supplementare» conclude, lasciando intendere che questo matrimonio s’ha da fare.

FUTURO ITURBE: PARLA GENESIO – Il tecnico lionese non ha, dunque, nascosto il proprio interesse per l’ex Hellas Verona, ma ci sarà una folta concorrenza da sbaragliare. Come riportato dal sito francese Footmercato, Juan piace eccome a 3 club che militano in Serie A: Torino, Genoa e Atalanta. Il paraguayano, già vicino all’OL quest’estate, a gennaio sarà chiamato a vivere una nuova avventura nella sua carriera calcistica. Nonostante la partenza di Momo Salah per la Coppa d’Africa, Spalletti non lo vede come possibile sostituto dell’egiziano, anche  in virtù delle ultime prestazioni offerte dal ragazzo.