Ronaldo: «Infortunio? Non ricordo il silenzio dell’Olimpico, ma il dolore»

© foto www.imagephotoagency.it

Luis Nazario da Lima, conosciuto meglio come Ronaldo, ha rilasciato una lunga intervista al settimanale SportWeek

Luis Nazario da Lima, conosciuto meglio come Ronaldo, ha rilasciato una lunga intervista al settimanale SportWeek. Ecco un estratto delle sue parole:

«Sa cosa mi ha detto il medico? Che mi manca solo di smettere di fumare, per il resto sono in forma come un ragazzino. Ha detto così: un ragazzino. Com’ero qui, più di vent’anni fa»

INFORTUNIO – «Non mi ricordo il silenzio dell’Olimpico, ma il dolore. Passata la paura, mi sono ritrovato addosso una forza di volontà che non credevo di avere e di poter avere. Un altro uomo prima che un altro giocatore, ma con lo stesso amore per il calcio».

5 MAGGIO – «L’infortunio era destino, il 5 maggio fu una colpa: quando il destino ce l’hai in mano, se ti scappa via non puoi prendertela con nessuno. Non eravamo noi, e non ci siamo mai spiegati davvero perché: per quello piangevo»