Sacchi: «Non ESALTIAMO TROPPO l'Italia. La FAVORITA è...»
Connettiti con noi

Europei

Sacchi: «Non ESALTIAMO TROPPO l’Italia. Io penso che per Euro 2024 la FAVORITA sia…»

Pubblicato

su

Sacchi

Arrigo Sacchi, ex commissario tecnico dell’Italia, ha parlato di Luciano Spalletti in vista degli imminenti Europei

Arrigo Sacchi ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle colonne de La Gazzetta dello Sport  parlando dell’Italia di Luciano Spalletti in vista di Euro 2024. Ecco tutte le sue parole.

BIS DELL’ITALIA – «So che si tratterebbe di un’autentica impresa, quasi un miracolo considerate le nostre forze in campo e quelle degli avversari, ma credo moltissimo nel lavoro dell’attuale commissario tecnico, nella sua bravura e nella sua capacità di trasmettere idee innovative ai suoi ragazzi e, di conseguenza, di dare un gioco alla squadra. Non carichiamoli di troppe responsabilità, non puntiamo soltanto su un singolo perché lo danneggiamo, prepariamoci invece ad assistere alle partite e, soprattutto, evitiamo inutili e dannose critiche che non fanno altro che creare una forte instabilità nell’ambiente»

LE FAVORITE – «La nazionale più forte, osservando la composizione delle rose, mi sembra la Francia. Non vedo punti deboli e poi ha Mbappé che, da solo, può risolvere una partita. Riflettendo sulla possibile vincitrice ci metto pure la Germania, perché gioca in casa e la spinta del pubblico può risultare decisiva in certe situazioni. I tedeschi non sono nel loro miglior momento, ma riescono sempre a dimostrarsi pericolosi. E poi non trascurerei i progressi dell’Inghilterra. Fare pronostici sul passaggio del turno mi sembra piuttosto complicato, ma se dico che Francia, Inghilterra, Germania e Portogallo sono un gradino sopra le altre non credo di andare molto lontano dalla verità»