Sarri sorpreso dal Napoli, ora rischia di rimanere al palo

sarri napoli
© foto Maurizio Sarri

Sarri Chelsea? Forse no. Il tecnico, sorpreso dalle mosse del Napoli con Ancelotti, rischia di rimanere senza squadra a breve

Maurizio Sarri adesso rischia. Il tecnico è stato esonerato dal Napoli, ma per ora rimane sotto contratto dato che non c’è stato licenziamento. Il Chelsea non si muove e Sarri potrebbe restare addirittura inattivo, anche se pagato dal Napoli. Chi lo vuole ha tempo fino al 31 maggio di pagare la clausola di rescissione da otto milioni di euro, altrimenti dovrà sperare che De Laurentiis lo liberi. Se fino a pochi giorni fa Sarri toccava il cielo con un dito e sembrava poter decidere le sorti del Napoli con un semplice “sì”, ora è vittima della situazione di stallo che ha creato e rischia di non allenare nessuno nella stagione 2018-19. Il Chelsea e lo Zenit non sono ancora tramontate come ipotesi, ma comunque non sembrano più due piste calde. In realtà Sarri non si aspettava una mossa così del Napoli, non credeva di trovarsi esonerato e con uno dei migliori tecnici al mondo al suo posto.

Anche sui social c’è chi ha già cambiato idea: per tre anni Sarri è stato il condottiero, ma ora viene minimizzata la sua figura in virtù di quella di un vincente come Carlo Ancelotti. Un trattamento che Sarri non si meritava, anche se lui stesso ha contribuito a creare il clima di indecisione che si è protratto fino a poche ore fa. Il Chelsea potrebbe trattenere Antonio Conte, perché lo stipendio del salentino è alto e non è facile tenerlo a libro paga da inattivo. Le possibilità di sbarcare a Londra diminuiscono con il passare del tempo e ora Sarri si guarda intorno. Lo Zenit sembra più convinto e offre un contratto da quattro milioni di euro, Sarri ha preferito andare al mare e pensarci su. La sorpresa per le mosse del Napoli è troppo grande, ora deve schiarirsi le idee.