Sassuolo, Carnevali: «Chiediamo chiarezza e contro l’Inter vogliamo giocare»

carnevali
© foto www.imagephotoagency.it

L’amministratore delegato del Sassuolo, Giovanni Carnevali, ha parlato ai microfoni di Radio Rai del caos rinvii in Serie A

Giovanni Carnevali, amministratore delegato del Sassuolo, ha parlato ai microfoni di Radio Rai del caos rinvii in Serie A. Le sue parole.

CONFUSIONE – «Questa è una situazione di grandissima confusione, viviamo un momento di emergenza e bisogna quindi avere la massima serietà da parte di tutti. Prima di tutto va salvaguardata la salute delle persone, dei tifosi e degli stessi addetti ai lavori, ma ultimamente è stata fatta davvero troppa confusione. Tante società ritengono che il comportamento della Lega in questi giorni non sia stato giusto, non c’è solo la questione Marotta-Dal Pino».

RINVIO JUVE INTER – «Sono d’accordo col presidente della Lega quando dice che bisogna promuovere il calcio italiano all’estero e che trasmettere una partita a porte chiuse non dà una bella immagine, ma allo stesso tempo avremmo avuto l’opportunità di offrire un po’ di leggerezza a tutta la gente che si è chiusa in casa. Non mi riferisco solo a Juventus-Inter, nel nostro campionato ci sono anche tante altre squadre e serve rispetto per tutti».

INTER SASSUOLO – «Non vediamo l’ora di giocare, non possiamo saltare tante gare anche per ragioni tecniche. Se smetti di giocare, perdi anche il ritmo partita. L’importante è sapere subito cosa faremo la prossima settimana, senza ritrovarsi come in questi giorni. Era già stata presa la decisione di giocare a porte chiuse, erano tutti d’accordo, e poi invece ieri si è deciso di rinviare ancora. Noi contro l’Inter vogliamo giocare, sia che ci sia il pubblico sia che non ci sia, ma ciò che conta è dare continuità. Altrimenti sospendiamo il campionato, visto che non ci saranno neanche più le date per recuperare le partite».