Serie A, svolta per gli arbitri: Legea nuovo sponsor tecnico, Diadora lascia dopo 26 anni – FOTO

Serie A, svolta per gli arbitri: Legea nuovo sponsor tecnico, Diadora lascia dopo 26 anni – FOTO
© foto www.imagephotoagency.it

La Legea, noto marchio sportivo italiano, sostituirà dal prossimo anno la Diadora come sponsor tecnico e fornitore d’abbigliamento dell’Aia

La fine di un’era. Dopo le anticipazioni sulle divise di Inter e Roma per la prossima stagione, arriva un’importante novità per quanto riguarda gli arbitri. Dopo ben 26 anni targati Diadora, dalla stagione 2019/2020 sarà la Legea il nuovo sponsor tecnico e il fornitore ufficiale dell’abbigliamento dell’Aia. La durata del contratto sarà triennale, e il marchio italiano si occuperà in tutto e per tutto delle divise dei direttori di gara: dal kit allo sportswear per l’allenamento fino a quello di rappresentanza e alle calzature.

Questo il commento del numero uno della Federazione Gravina: «Siamo molto soddisfatti che Legea abbia scelto di investire sull’Associazione Italiana Arbitri, una delle eccellenze del calcio italiano. Siamo sicuri che tutto il sistema trarrà benefici da questa partnership, dal vertice alla base». Il presidente dell’Aia Nicchi ha invece commentato: «Per Legea è una grande opportunità quella di sponsorizzare gli arbitri italiani, messa a disposizione dalla Federazione. Abbiamo intrapreso nuove formule di partnership, con risorse da destinare al mondo arbitrale. Noi ci aspettiamo molto ma siamo convinti che verremo ripagati delle aspettative». 

Questo invece il commento dell’Amministratore Unico del marchio, Luigi Acanfora: «Siamo onorati ed orgogliosi di essere stati scelti dalla Figc e dall’Aia. Accompagnare gli arbitri italiani ed entrare nel mondo arbitrale rappresenta un traguardo storico per la nostra azienda. Nonché la definitiva consacrazione del brand Legea nel panorama nazionale ed internazionale. Siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida e mettiamo a disposizione dell’Aia e della Figc le nostre competenze per il perseguimento degli obiettivi congiunti».

Gepostet von Roba Da Arbitri am Donnerstag, 3. Januar 2019