Serie B: Insaziabile Cagliari

© foto www.imagephotoagency.it

La Storia del Bari da Ludwig alla “stella del Sud”

Tutto scorre; il tempo dà chiarezza e molti giudizi affrettati risultano poi fallaci. Spesso accade che qualche squadra parta con il piglio sbagliato; succede anche alle big di serie maggiore, figuriamoci nel campionato cadetto. Certe squadre hanno bisogno di tempo per adattarsi ad un campionato diverso e più complicato. Non si può dire che il Cagliari fosse partito in campionato nel migliore dei modi, ma le politiche societarie del club sardo alla lunga hanno portato a grossi benefici. Così come ha fatto (almeno in parte) il Cesena, il Cagliari avrebbe potuto smantellare la sua squadra, dopo la scorsa fallimentare stagione. Il Cesena l’ha fatto. Ora il Cagliari è a +8 dal Cesena. Si notino le differenze. Anche in questa giornata i sardi si sono affermati sul deludente Ascoli per 3 a 0; è la loro decima vittoria consecutiva in casa; un ruolino di marcia invidiabile. Seguono a 4 punti di distacco, il Crotone e il Bari. I calabresi hanno asfaltato per 3 a 0 la Ternana, mentre i pugliesi hanno superato per 1 a 0 il Livorno. Torna a vincere il Novara, vittorioso contro lo Spezia per 1 a 0. Finiscono 1 a 1 i match Entella – Lanciano e Vicenza – Cesena, mentre il Latina pareggia 2 a 2 contro la Salernitana. Il Perugia batte per 4 a 0 il Brescia e si avvicina alla zona play-off. Continua a vincere il Pescara, che supera per 3 a 2 l’Avellino. Infine, il Modena crolla a Trapani per 2 a 1 e la Pro Vercelli batte il Como per 2 a 0.

STORIA E STORIE: “La Bari” – Correva l’anno 1908, quando l’austriaco Floriano Ludwig fondò il Football Club Bari. «Sappiate amare la Bari, sappiatela custodire e guardatela sempre da innamorati.». Il Bari ha raccolto finora pochi premi, ma tante soddisfazioni, affermandosi come compagine importante del Calcio Italiano. Il Bari non è mai sceso al di sotto della quarta serie, partecipando a ben 33 campionati di Serie A e 48 campionati di Serie B. Per due volte i galletti hanno trionfato nel campionato cadetto, mentre nel 1990 fu l’anno della storica Coppa Mitropa. Con i suoi 33 campionati, il Bari è la terza squadra del Meridione, dopo Cagliari e Napoli, con più partecipazioni nella serie maggiore italiana. L’annata più sorprendente della Storia del Bari Calcio fu la stagione 1946-47, quando, sotto la guida di Kuttik, “la Bari” ottenne un grandioso settimo posto in Serie A. Questo Bari è ricordato come “la stella del Sud”. Il San Nicola di Bari, disegnato dall’architetto Renzo Piano, è una struttura straordinariamente grande, con i suoi 58270 posti, ed è soprannominato “l’astronave” per le sue caratteristiche esterne. La stagione 2014 ha segnato, di fatto, il fallimento della vecchia società, con l’avvento di una cordata di acquirenti guidata dall’ex arbitro Paparesta. Oggi la Bari occupa il secondo posto del campionato cadetto a pari merito con il Crotone. Il sogno è riportare la Bari in Serie A sotto i colpi di Maniero.