STATS – Calciomercato Juventus: Zakaria e McKennie, chi ha fatto meglio in Inghilterra?
Connettiti con noi

Calciomercato

STATS – Calciomercato Juventus: Zakaria e McKennie, chi ha fatto meglio in Inghilterra?

Pubblicato

su

mckennie

Il prossimo calciomercato ha un’ipoteca condizionante. Sono diversi i giocatori che la Juventus ha mandato in prestito e con i quali l’eventuale nuovo direttore sportivo – Cristiano Giuntoli? – dovrà fare i conti, nel senso letterale del termine. Concentriamoci su due che si sono misurati con la Premier League, con vicende non positive ma per motivi diversi.

Il primo è Denis Zakaria, che a Torino è rimasto per un tempo estremamente ridotto. Arrivato con Vlahovic a gennaio dello scorso anno, proprio con il serbo fece un esordio più che promettente in Juventus-Verona, gara decisa dai gol di ognuno dei due. Poi, progressivamente, tra qualche problema fisico e la progressiva marginalizzazione dal progetto tecnico di Massimiliano Allegri, è andato al Chelsea. Non certo una bocciatura, anche se la stagione dei Blues è stata un disastro ed era oggettivamente difficile riuscire a emergere.

Il secondo è Weston McKennie, che con Pirlo aveva mostrato uno spirito d’adattamento in diversi ruoli che si era fatto apprezzare. Ma con Allegri, che pure lo ha impiegato in diverse posizioni, la sua approssimazione tecnica ha finito per prendere il sopravvento e l’americano è stato mandato al Leeds durante la sessione invernale di mercato. Dove pochi giorni fa ha inventato l’assist per il gol di Moreno, non sufficiente per evitare la sconfitta con quel West Ham che affronterà la Fiorentina in finale di Conference. Penultimo in classifica, a 90 minuti dalla conclusione del campionato è davvero problematico pensare che il club possa riuscire a salvarsi.

Cosa dicono i numeri sulla loro stagione? Andiamo a scoprirli.

Zakaria ha giocato davvero molto poco. Nel totale delle prestazioni del Chelsea, la sua percentuale di titolarità è bassissima. Unica soddisfazione la rete in Champions League alla Dinamo Zagabria. L’ultima apparizione risale al 15 aprile, in occasione della gara perduta con il Brighton.

Al contrario McKennie ha giocato molto. Su 18 gare di Premier League, 15 volte è partito titolare. Le sue 3 reti stagionali risalgono tutte alla prima parte di stagione, trascorsa a Torino, contro l’Empoli in campionato e con Psg e Benfica in Champions League.