Connettiti con noi

Hanno Detto

Udinese, Beto: «Voglio vincere e migliorarmi. Gotti mi aiuta molto»

Pubblicato

su

Beto, attaccante dell’Udinese, si è raccontato in una lunga intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport: le sue parole

Beto, attaccante dell’Udinese, si è raccontato in una lunga intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport.

SOGNO – «Non ho mai avuto il sogno della Nazionale, voglio vincere la Champions».

UDINESE – «Sono contento di questa grande partenza, ma non abbiamo vinto. E io voglio sempre vincere. Non mi aspettavo di partire così, anche se credo molto nelle mie capacità e ho fiducia in me stesso. Ho fame, voglio migliorarmi. Nel colpo di testa devo crescere. Sono alto, ma sono più bravo con i piedi, col destro. Gotti mi dice di stare tranquillo, di lavorare duro e non pensare al resto. E mi spiega che sono arrivato nel club migliore per crescere e fare carriera».

ALLENAMENTO CON PALLINE DA TENNIS – «Sì, perché sbagliavo gol facili. Così, mi sono esercitato in quel modo per aumentare la precisione».

TIFO – «Chelsea e Inter».

INTER DA CALCIATORE – «Io penso all’Atalanta e poi al Verona. Dopo avremo l’Inter, ma come avversaria».

ATTACCANTI SERIE A – «Belotti, Immobile e Zapata che incontro domani a Bergamo».

CALCIO PORTOGHESE – «Molto più difficile di quanto la gente pensi. Molto tattico. E le squadre sono compatte».

ATALANTA – «Giocano un buon calcio. Sono forti».

ESULTANZA COME LEBRON – «Amo LeBron. Tifo per lui in Nba e mi piace la sua mentalità e quella esultanza che si chiama The silencer».