Udinese-Genoa 2-0: pagelle e tabellino

Roma Mandragora
© foto www.imagephotoagency.it

Udinese-Genoa, 29ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

È finita con il risultato di 2˗0 il primo anticipo del sabato della 29° giornata tra Udinese e Genoa. Reduce da due sconfitte pesanti, con un necessario cambio in panchina per imporre un repentino cambio di rotta, l’Udinese porta a casa tre punti pesantissimi, ai fini di una lotta salvezza sempre più agguerrita. Prestazione convincente da parte della squadra di Tudor che indirizza la partita fin dai primi minuti, con un gol di Okaka. Il Genoa prova a reagire ma i suoi tentativi non ottengono i risultati sperati. Nella seconda frazione, un eurogol di Mandragora da fuori area, chiude definitivamente i giochi. Passo indietro per il Genoa, dopo una striscia di risultati utili consecutivi.

Udinese-Genoa 2-0: tabellino

Marcatori: 4′ pt, Okaka (U); 16′ st, Mandragora (U)

UDINESE (4-3-3): Musso 6.5; Larsen 5.5, Ekong 6, De Maio 6, Zeegelaar 5.5; Fofana 6.5 (40′ st, Badu ng), Sandro 5.5 (17′ st, Behrami 6), Mandragora 7; De Paul 6.5, Okaka 6.5 (29′ st, Lasagna 6.5), Pussetto 7. Allenatore: Tudor

GENOA (4-4-1-1): Radu 6; Pereira 5.5, Romero 5, Zukanovic 6, Criscito 5.5; Lazovic 4.5 (1′ st, Bessa 5.5), Rolon 5 (1′ st, Pandev 5), Radovanovic 6, Lerager 6; Sturaro 6.5 (25′ st, Lapadula 6); Kouamé 6. Allenatore: Prandelli

Arbitro: Luca Pairetto

Note: Ammonizioni: Rolon (G), Larsen (U), Zeegelaar (U), Criscito (G), Sandro (U), Bessa (G), Bessa (G)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ UDINESE:

Mandragora 7: ribaltando i fischi della prima frazione, a causa di qualche errore di troppo, in applausi scroscianti, ha il merito di mettere la parola fine a una partita che sarebbe potuta rivelarsi più complicata del previsto

PEGGIORE IN CAMPO ˗ UDINESE:

Sandro 5.5: poco lucido, si fa ammonire nella prima frazione e la sua prestazione, già inficiata da un dolore alla schiena, risulta insufficiente. Giustamente sostituito nella seconda frazione

MIGLIORE IN CAMPO ˗ GENOA:

Sturaro 6.5: nonostante il suo impiego dal primo minuto non fosse affatto sicuro, si rende protagonista di una prova di sostanza in posizione da trequartista. Numerose sono le occasioni che gli capitano su piedi, non sempre però sfruttate al meglio.

PEGGIORE IN CAMPO ˗ GENOA:

Romero 5: prestazione da dimenticare per il difensore in orbita Juventus: troppi gli errori in disimpegno, con il rischio di rivelarsi spesso anche fatali. Troppe distrazioni, nonostante la giovane età


Udinese-Genoa: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: L’inizio della seconda frazione si configura come piuttosto vivace, con il Genoa che, anche grazie ai cambi, si riversa in avanti con grande pericolosità. L’Udinese prova a reagire ma lo fa soltanto a sprazzi, mantenendo la partita su un alto indice di godibilità. Al 15’, però, Mandragora si inventa un eurogol di una bellezza straordinaria che porta i suoi in vantaggio per due reti a zero. Con il gol dell’ex, le speranze di rimonta degli ospiti sembrano ridursi drasticamente, anche a causa dell’imprecisione degli uomini di Prandelli. Tanto possesso palla per il Genoa ma sempre infruttuoso. Nel finale un’occasione per parte ma l’imprecisione di Lasagna da una parte il miracolo di Musso dall’altra, non permettono il cambio di risultato.

48′ – Finisce qui: è 2-0 Udinese

45’ ˗ Concessi 3’ di recupero

43’ ˗ Occasione Genoa. Incredibile doppio intervento di Musso: prima con la spalla devia il pallone sulla traversa, poi il colpo di testa di Kouamé viene bloccato con la mano di richiamo direttamente sulla linea di porta

43’ ˗ Occasione Udinese. Trema la porta di Radu: scatto portentoso di Lasagna, diagonale di sinistro dell’attaccante che finisce a fil di palo

40’ ˗ Entra Badu, esce Fofana

39’ ˗ Occasione Udinese. Sugli sviluppi del calcio di punizione, la conclusione di Mandragora finisce a fil di palo

38’ ˗ Pussetto, sbilanciato da Romero, cade nei pressi del limite dell’area, guadagnando un’ottima punizione

36’ ˗ Occasione Udinese. Lasagna, completamente solo davanti al portiere, si fa abbindolare da Radu e il suo esterno sinistro finisce direttamente sul corpo dell’estremo difensore

36’ ˗ Lancio completamente sballato da parte di Bessa: palla direttamente in fallo laterale

33’ ˗ Ammonizione per Pereira

31’ ˗ Il calcio di punizione battuto da Criscito termina largo sulla sinistra

29’ ˗ Cambio Udinese: esce Okaka, entra Lasagna

28’ ˗ Lapadula sovrasta la difesa e di testa colpisce verso la porta. Il tiro indirizzato al centro della porta viene però parato con un intervento preciso da Musso

27′ – Pussetto spreca il gol del 3-0 da posizione davvero invitante: palla direttamente in tribuna

25’ ˗ Cambio Genoa: entra Lapadula, esce Sturaro

23’ ˗ Cross di De Paul dalla destra: Pereira, con un tuffo acrobatico, mette in calcio d’angolo di testa

21’ ˗ Fallo fischiato a Okaka: l’attaccante, ancora una volta, non è d’accordo con la decisione dell’arbitro

20’ ˗ Occasione Udinese. Pussetto si invola in contropiede seminando il panico tra i difensori ma, giunto in area, non ha la forza per calciare con potenza e precisione e il tiro viene bloccato da Radu

17’ ˗ Cambio Udinese: esce Sandro, entra Behrami

16’ ˗ GOL UDINESE!!!! Eurogol di Mandragora dalla distanza: stop di petto e conclusione con il sinistro da fuori area che si insacca sotto l’incrocio

14’ ˗ Cross di Sturaro: Musso la blocca in un primo momento, salvo poi farsela scappare. Nessun avversario ci crede e il portiere la recupera

12’ ˗ Occasione Udinese. Gran lavoro sulla fascia di Pussetto che si invola verso l’area, per poi arrivare in area di rigore e servire De Paul: l’argentino, però, calcia con tanta forza e poca precisione calciando altissimo

10’ ˗ Okaka commette fallo su Romero: calcio di punizione in favore del Genoa

9’ ˗ Occasione Genoa. Sugli sviluppi di un’azione ben orchestrata, Sturaro, leggermente sbilanciato indietro, calcia da fuori area mandando il pallone direttamente in tribuna

5’ ˗ Sturaro penetra verso l’area di rigore avversaria, seminando il panico: il suo passaggio di tacco in direzione di Pandev viene, però, perso da quest’ultimo

3’ ˗ Pussetto atterra Sturaro: calcio di punizione per l’Udinese a centrocampo

2’ ˗ Occasione Genoa. Destro di Radovanovic da fuori area: palla che passa a circa un metro dall’incrocio

1’ ˗ Bessa ferma il contropiede avviato da Fofana, venendo subito ammonito

1′ – Doppio cambio per il Genoa: entrano Bessa e Pandev, escono Lazovic e Rolon

1′ – Le due squadre sono rientrate in campo: tocca alla squadra di casa battere il primo pallone della seconda frazione

SINTESI PRIMO TEMPO: Pronti via e l’Udinese prova subito a indirizzare la partita, spingendo con veemenza e riuscendo a passare in vantaggio sugli sviluppi di un contropiede perfetto, finalizzato da Okaka. Il Genoa non ci sta e cinge d’assedio l’area di rigore avversaria, senza però riuscire a trovare il gol del pareggio. Dopo il tentativo di sterzata da parte della squadra di Prandelli, il ritmo e il gioco perdono di intensità e la partita, spesso spezzettata da falli, è essenzialmente circoscritta a centrocampo. Pairetto fischia un rigore per l’Udinese, prima di essere fermato dal guardalinee per fuorigioco di Okaka. Tanti errori tecnici da una parte e dall’altra, anche se nel finale le occasioni aumentano. Il punteggio rimane, però, sull’1˗0, grazie al gol di Okaka in apertura.

45’ ˗ Finisce qui il primo tempo: è 1˗0, grazie al gol di Okaka

44’ ˗ Con grande reattività Musso salta più in alto di tutti, arpionando il pallone

42’ ˗ Calcio di punizione rapidamente e puntualmente allontanato dalla difesa

41’ ˗ Ammonizione per Criscito, per fallo su Pussetto

39′ – Ammonizione per Zeegellar

36’ ˗ Azione prolungata della squadra ospite che con Kouamé va vicina al possibile pareggio, salvo sprecare per eccessiva perseveranza nel trattenere il pallone

34’ ˗ Occasione Udinese. Colpo di testa di Pussetto che va ad anticipare Criscito, ma la sua conclusione finisce alta sopra la traversa

33’ ˗ Ammonizione per Larsen

30’ ˗ Fofafa e Okaka pasticciano con il pallone al limite dell’area ma sprecano sul più bello, vanificando l’occasione

27’ ˗ Occasione Udinese. Okaka viene atterrato in area di rigore dall’uscita di Radu, ma Pairetto, dopo aver indicato in un primo tempo il dischetto, recede dalla sua decisione, aiutato dal guardalinee che segnala il precedente fuorigioco dell’attaccante

25’ ˗ Mandragora atterrato sulla linea laterale: calcio di punizione per i padroni di casa

22’ ˗ Serie di falli a centrocampo che rendono il gioco molto spezzettato

20’ ˗ Calcio d’angolo regalato al Genoa, sprecato per fallo di Zukanovic

18’ ˗ Radu, messo in difficoltà, se la cava in maniera egregia

13’ ˗ Occasione Genoa. Rolon insiste sulla parte esterna dell’area di rigore, fino ad arrivare al passaggio al centro, con netta deviazione di un avversario: Kouamé tenta la conclusione, smorzata, che Musso non ha problemi a bloccare

10’ ˗ Larsen mette prudentemente il pallone in calcio d’angolo, onde evitare spiacevoli pericoli

9’ ˗ Cross di Lazovic dalla sinistra: palla che attraversa tutta l’area, passando sopra la testa di Musso, fino a finire sulla corsia opposta

6’ ˗ Cross di Radovanovic dalla destra: Musso intuisce e trattiene il pallone

5’ ˗ Ammonizione per Rolon, causato da un netto fallo su Pussetto in occasione del gol

4’ ˗ GOL UDINESE!!!! Contropiede perfetto, mortifero, avviato dalla metà campo bianconera. Ultimi passaggi di prima tra Pussetto, Fofana e De Paul che serve a Okaka un pallone da mettere soltanto in rete da posizione ravvicinata

3’ ˗ Sturaro subisce fallo in mezzo al campo: Sandro viene minacciato ma Pairetto non estrae alcun cartellino

2’ ˗ De Paul prova a servire un delizioso pallone per Okaka ma la traiettoria del passaggio trova un difensore e viene respinta

1’ ˗ Kouamé pizzicato in fuorigioco in prossimità della bandierina

1’ ˗ Pairetto fischia il calcio d’inizio: è la squadra ospite a battere il primo pallone

Udinese e Genoa hanno fatto il loro ingresso in campo e sono pronte a dare inizio al primo anticipo del sabato della 29° giornata di Serie A


Udinese-Genoa: formazioni ufficiali

UDINESE (4-3-3): Musso; Larsen, Ekong, De Maio,Zeegelaar; Fofana, Sandro, Mandragora; De Paul, Okaka, Pussetto. Allenatore: Tudor

GENOA (4-4-1-1): Radu; Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito; Lazovic, Rolon, Radovanovic, Lerager; Sturaro; Kouamé. Allenatore: Prandelli


Udinese-Genoa: probabili formazioni e pre-partita

Qui Udinese. Nell’occasione dell’esordio di Igor Tudor sulla panchina friulana, con ogni probabilità spazio al 3˗5˗2. Il tecnico tornerà ad aver a disposizione De Maio e Opoku, nonostante quest’ultimo non parta titolare, mentre il primo giocherà al fianco di Stryger Larsen ed Ekong. A centrocampo, sebbene torni Behrami, sarà sempre Mandragora il titolare, con De Paul e Fofana. Sugli esterni, spazio a Zeegelaar e Ter Avest. In attacco, come anticipato, spazio a Pussetto con il ballottaggio tra Okaka e Lasagna, con il secondo favorito.

Qui Genoa. Archiviata la vittoria contro la Juventus, la squadra di Prandelli torna in campo per proseguire il suo cammino verso la salvezza. Il tecnico tornerà al modulo del 4˗3˗3, con Sanabria probabile titolare nel tridente d’attacco, nonostante il tardo rientro dalla nazionale; insieme a lui in avanti, possibile impiego di Lapadula e Kouamé, in ballottaggio con gli altri elementi d’attacco. A centrocampo, Rolon invece sarà il mediano affiancato da Lerager e Radovanovic. In difesa oltre alla presenza dell’immancabile Criscito, spazio a Pedro Pereira con Romero e Zukanovic centrali.

UDINESE (3-5-2): Musso; Stryger Larsen, Ekong, De Maio; Ter Avest, Fofana, Mandragora, De Paul, Zeegelaar; Pussetto, Lasagna. Allenatore: Igor Tudor.

GENOA (4-3-3): Radu; Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Rolon, Radovanovic; Lazovic, Sanabria, Kouamé. Allenatore: Cesare Prandelli.


Udinese-Genoa: precedenti

Quella che andrà in scena alla Dacia Arena di Udine tra Udinese e Genoa sarà la 25° occasione di confronto tra le due formazioni in Friuli, per un bilancio che arride ai padroni di casa che conducono con 13 vittorie contro le 6 rossoblù, mentre 5 sono stati i pareggi. Il totale dei gol segnati dai Bianconeri sono 49 mentre quelli messi a segno sono stati 31. Nella scorsa stagione, furono sempre i Bianconeri a conquistare l’intera posta in gioco, grazie a una vittoria ottenuta con il gol di Jankto al 15’ della prima frazione. Nonostante l’importante e larga vittoria della stagione 2017, quella più roboante risale addirittura alla stagione 1958/59 quando un rotondo 4˗0 schiantò i liguri, grazie ai gol di Manente, Bettini, Pentrelli e Piquè.


Udinese-Genoa: arbitro

Sarà Luca Pairetto della sezione di Nichelino l’arbitro designato a dirigere l’anticipo delle 15 in programma alla Dacia Arena di Udine tra i padroni di casa e il Genoa. Per il fischietto piemontese, classe ’84 e imprenditore di professione, sarà la 15° partita in stagione, tra Serie A e Coppa Italia. Per l’occasione, Pairetto sarà coadiuvato dagli assistenti Ranghetti e Preti, il Quarto Uomo sarà il Sig. Di Martino mentre alla postazione VAR siederanno Maresca e Tolfo.


Udinese-Genoa Streaming: dove vederla in tv

Udinese-Genoa sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta tv satellitare sulle frequenze di Sky Sport Serie A (canale 202 dello Sky Box, in HD 241) e Sky Calcio 1 (canale 251 dello Sky Box in HD), oltre che in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go o, per gli abbonati, su NOW TV. Ecco una lista dei siti per vedere le partite in diretta: Stream HD Calcio.