Ventura vuole ripartire: «Presto mi riprendo il calcio, ma non da Bari»

ventura italia-svezia rigoristi
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole dell’ex ct Ventura sulla lunga estate trascorsa senza contratto e sulla possibilità di ripartire dalla Serie D con il Bari

Giampiero Ventura è pronto a mettersi alle spalle la brutta delusione coincisa con il punto più alto della sua carriera: la panchina della Nazionale italiana. La debacle di un anno fa, con l’onta della mancata qualificazione ai Mondiali per gli Azzurri, sembra essere ormai un lontano ricordo almeno stando alle parole proferite dall’ex commissario tecnico dell’Italia. Che, ai microfoni dell’emittente Radio Rossonera, ha dichiarato di voler tornare nel mondo del calcio: «Ho passato un’estate lunghissima, non ero abituato dopo 30 anni, ma mi auguro sia l’ultimo anno passato così perché spero di riprendermi presto la mia vita, il calcio».

Ventura è pronto a rimettersi in gioco con una panchina e alcuni rumors lo volevano fortemente accostato al Bari di De Laurentiis, ripartendo dalla Serie D: «No perché il Bari ha una strada troppo lunga davanti a sé ed è giusto che faccia questo percorso. Rimango sempre il primo tifoso del Bari, mi sento un barese adottato, sarà sportivamente drammatico ripartire dalla Serie D ma la città merita di tornare presto dove deve stare. Milan? Negli ultimi anni il senso di appartenenza si era un po’ sbiadito ed i segnali che arrivano oggi invece mostrano un Milan con una grande voglia di ritornare».