Veltroni cuore bianconero: «Juventus, occhio al Monaco!»

dybala juventus-genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Walter Veltroni è un grande tifoso della Juventus e mette in guardia i suoi in Champions League. Inoltre torna sulla presidenza della Lega di Serie A

Ex politico e ora giornalista e regista, Walter Veltroni ha analizzato la situazione della Juventus e del calcio italiano. Sui bianconeri ha dichiarato: «Non credo che la strada sia spianata per la finale di Cardiff, il Monaco gioca un bel calcio e ha ragazzi molto forti. Ha una gran voglia e non è una passeggiata di salute. Il Real Madrid è vulnerabile ma comunque temibile. La cosa positiva è che la Juve gioca un bel calcio, è una delle quattro o cinque grandi squadre europee. Quando si ha meno emotività e si mette in piedi un progetto come fanno Sassuolo o Sampdoria si raggiungono molti bei risultati, con la programmazione e coi giovani si può arrivare lontano». A Radio Rai poi Veltroni ha parlato più in generale del nostro calcio: «Io spero nell’internazionalizzazione del calcio italiano, penso sia una frontiera inevitabile del nostro tempo. Finita una generazione di imprenditori del calcio, secondo me bisognerebbe ripartire dall’italianità: i proprietari possono pure arrivare dall’estero ma devono fidarsi di dirigenti e allenatori che conoscono la Serie A. Io presidente della Lega di A? Me ne parlarono gentilmente allora società grandi e piccole, mi fece piacere la loro fiducia. Mi spiace che la Lega sia commissariata, il calcio italiano è a un passo dalla crescita definitiva ma non ci sono le condizioni giuste di governabilità. Stadio della Roma? L’Olimpico e il Flaminio potevano essere entrambi trasformati e destinati alle due squadre. Ora mi auguro che venga fatto lo stadio nuovo».