Connettiti con noi

Hanno Detto

Wenger sulla Superlega: «Un giorno ci sarà, ma si baserà sul merito»

Pubblicato

su

Wenger

L’ex allenatore dell’Arsenal Arsene Wenger ha parlato del progetto Superlega

Arsene Wenger, ex allenatore dell’Arsenal, ha parlato ai microfoni di EFE del progetto della Superlega.

SUPERLEGA – «Si tratta di un progetto americano guidato da Florentino Pérez, che è probabilmente il presidente della squadra più grande del mondo. Ma ha ignorato i principi del calcio: prima di tutto viene chi vince in campo. Non puoi entrare per decreto. Ecco perché questo progetto non sarebbe stato accettato, perché dimentica cosa fa il grande sport. Giochi contro i migliori perché te lo sei guadagnato. La Superlega avverrà un giorno e sarà basata sul merito. Ma questo non era sport, era vendita di diritti televisivi». 

CALCIO E SOLDI – «Siamo passati dai proprietari di club dilettanti ad avere investitori internazionali. Il calcio è popolare perché imprevedibile, ma il denaro, negli ultimi 30 anni, si è concentrato in pochi posti e ha reso il gioco prevedibile. I migliori sono in pochi club. Ad esempio, in queste semifinali di Champions League, ci sono i quattro club più ricchi del mondo. Il sistema finanziario ha messo fine all’imprevedibilità del calcio. L’anno prossimo saranno gli stessi. Il vecchio calcio non tornerà, a meno che non creiamo talenti in tutto il mondo». 

Advertisement